Cosa fare se si sbaglia il carburante della propria auto?

1314 0
1314 0

È uno degli incubi più ricorrenti di molti automobilisti. Stazione di servizio, fai da te, auto nuova o presa a noleggio, facciamo rifornimento senza pensarci troppo su, presi da altri mille pensieri. Finiamo, paghiamo e torniamo in macchina. Cintura di sicurezza allacciata, mettiamo in moto. Aspettate un istante, un attimo solo, ma siamo sicuri di aver fatto il diesel? Ma la macchina è a benzina, vero? Una controllata veloce al libretto di circolazione e il nostro incubo è realtà. Cosa succede adesso? Scopriamo cosa fare se si sbaglia il carburante.

Il caso meno grave: fare gasolio in un motore a benzina

I casi sono principalmente due. O si rifornisce di gasolio una macchina a benzina, oppure il contrario. Iniziamo con il primo caso e cerchiamo di capire come rimediare. Innanzitutto, un piccolo sospiro di sollievo: fare diesel in un auto a benzina è il caso meno grave. Se non avete fatto soltanto pochi litri, vi conviene fare subito il pieno di benzina. Il diesel che avete erroneamente erogato nel serbatoio si diluirà con la benzina e farà soltanto calare di efficienza le prestazioni dell’automobile, senza intaccare in maniera irreparabile il motore. Se invece avete fatto il pieno il discorso cambia, perché non ci sarà la possibilità di diluire il gasolio e quindi di “riparare” il danno in maniera quasi indolore. L’unica cosa da fare in questo caso è non accendere il motore e svuotare completamente il serbatoio. Capite bene che un’operazione del genere difficilmente può essere effettuata in autonomia, contattate un carro attrezzi e portare la macchina dal meccanico può vicino senza – raccomandazione essenziale – metterla mai in moto. Il meccanico, dopo aver svuotato il serbatoio, controllerà lo stato pompa benzina, degli iniettori e delle camere combustione e vi rimanderà a casa senza troppi problemi e con un costo tendenzialmente non troppo elevato.

Il caso più grave: fare benzina in un motore diesel

Analizziamo ora il caso più grave, fare benzina in un motore diesel. Purtroppo, dal momento che il livello di combustione dei motori a benzina è nettamente più elevato di quello dei motori a gasolio, i danni collaterali dell’errore di rifornimento sono tanti. Anche se i litri di benzina che avete erogato nel serbatoio sono pochi, l’unica cosa da fare è chiamare un carro attrezzi per portare la macchina nella officina più vicina. Dopo aver svuotato il serbatoio completamente, il meccanico provvederà a controllare tutte le parti meccaniche coinvolte nel processo di combustione, comprese anche il sistema di iniezione e la pompa del gasolio. I costi e i tempi, potrebbero essere purtroppo maggiori rispetto al caso precedente. Badate bene che, nel caso in cui la macchina alla quale avete sbagliato il rifornimento sia equipaggiata anche di uno speciale filtro antipolline (FAP o DPF) la situazione si fa ancora più complessa e bisogna prestare la massima attenzione in quanto il filtro, al contatto con la benzina, potrebbe infiammarsi immediatamente e creare danni ancora più gravi.

Sbagliare per fortuna sempre più difficile

Il progresso, per fortuna, corre sempre in soccorso anche degli automobilisti più sbadati. Nelle auto di nuova concezione, infatti, oltre a inserire degli adesivi nel vano preposto al rifornimento che chiariscono subito ogni dubbio sul carburante da utilizzare, è stata studiata una nuova tecnologia che riconosce il bocchettone che si sta provando a inserire e lo “rifiuta” se non è quello giusto.

Ultima modifica: 21 agosto 2018