Che cosa sapere su Marco Bezzecchi

610 0
610 0

Tutto su Marco Bezzecchi: il centauro italiano famoso per i suoi successi e stravaganze.

Premessa

Il giovane pilota motociclistico italiano è attualmente in forza al Team VR46 in Moto GP. Marco Bezzecchi è uno dei talenti italiani emergenti nella classe MotoGP, da sempre fervido “seguace” dell’Academy di Valentino Rossi. La sua storia sportiva e l’evoluzione della sua carriera sono davvero molto interessanti e sorprendenti, perché gli hanno permesso di arrivare a competere con i migliori piloti del mondo, in sella alla sua Ducati.

Chi è Marco Bezzecchi 

La fortunata carriera di Bezzecchi comincia nel 2014 quando la giovane promessa del MotoGP partecipa al campionato italiano Moto3 dove giunge in seconda posizione.

L’anno seguente, il 2015, lo vede partecipare per la prima volta al Motomondiale, nella categoria Moto3 e vincere il titolo di campione italiano nella medesima categoria.

Nel 2016 prosegue in Moto3 con il team Mahindra Racing ma non ottiene punti iridati. In quello stesso anno partecipa al CIV vincendo due tappe a Misano.

La carriera e le vittorie più importanti del pilota

Il 2017 vede finalmente Bezzecchi titolare nel mondiale Moto3 con il team CIP su Mahindra. In Giappone conquista il suo primo podio iridato giungendo al terzo posto. Termina 20esimo in classifica generale con 20 punti.

Nel 2018 corre sempre in Moto3 con una KTM affidatagli dal team Redox PrustelGP. Vince la sua prima gara al GP di Argentina e arriva terzo nel GP delle Americhe ottenendo anche cinque secondi posti (Spagna, Italia, Catalogna, Germania e Aragona).

Vittoria e Pole in Austria e Pole in Thailandia. Termina il campionato al terzo posto con 214 punti.

Il 2019 lo vede approdare in Moto2. Ottiene due decimi posti come migliori risultati chiudendo il campionato al 23esimo posto con 17 punti.

Nel 2020 passa al Team Sky VR46 su Kalex sempre in Moto2. È terzo in Andalusia dove ottiene anche la Pole. Vince il GP d’Austria ed è due volte secondo (San Marino, Emilia Romagna), terzo in Francia e al GP della Comunità Valenciana.

Un’altra vittoria è arrivata al Gran Premio D’Europa. Termina la stagione al quarto posto con 184 punti. Nel 2021 resta nella medesima squadra. Vince il GP di Stiria, è due volte secondo (Spagna e Gran Bretagna) e quattro volte terzo (Francia, Germania, Italia e Americhe). Finisce la stagione in terza posizione con 214 punti. Dal 2022 è pilota del team Ducati VR46 in MotoGP.

Ecco di seguito alcune curiosità in più su Marco Bezzecchi: vita privata, passioni, carriera

Dopo le informazioni generali sulla sua carriera, ecco dunque alcune delle cose extra da sapere sul pilota, e che vanno dalla musica reggae, alle rampe dello snowboard, fino al gin tonic; insomma una serie di interessanti curiosità che riguardano il pilota riminese della Ducati.

Marco Bezzecchi è anche molto famoso per il suo look e per i suoi capelli ricci e arruffati che sembrerebbero quasi pettinati con la dinamite, sorriso pronto, sguardo sveglio. Il giovane pilota sta impressionando il paddock della MotoGP con prestazioni davvero fantasiose e di tutto rispetto per la classe regina ed è attualmente il primo fra i rookie in classifica.

Il riminese del Mooney VR46 Racing Teamnato a un paio d’ore d’auto dal Mugello, è un personaggio tutto da scoprire e riserva davvero molte inaspettate sorprese. In occasione del Gran Premio d’Italia Oakley, ecco di seguito elencate dieci cose su di lui che probabilmente nessuno conosce:

  1. Come molti altri piloti MotoGP, Bezzecchi è cresciuto guardando Valentino Rossi in azione nelle sue gare più famose e nei successi raggiunti e sicuramente si è fatto ispirare da lui. A differenza di molti altri, però, Bezzecchi ha avuto l’opportunità di lavorare a stretto contatto con il 9 volte iridato grazie al suo ingresso nella VR46 Academy. Ha detto che gli piacerebbe vedere il “Dottore” con un ruolo più attivo nel suo team. Nella gara sul circuito di Laguna Seca, lungo il cosiddetto “Cavatappi” (una chicane da brividi situata in cima alla collinetta e che i piloti generalmente affrontano a 80 km orari), Rossi ha effettuato una delle manovre più belle a memoria d’uomo, con un sorpasso indimenticabile su Stoner.
  2. L’ episodio curioso e memorabile, riguarda l’incredibile battaglia fra Rossi e Casey Stoner nel 2008 a Laguna Seca, dove l’italiano ha effettuato un sorpasso da panico al Cavatappi. Ebbene, proprio per questo episodio “simbolo” del MotoGP, se si potesse scegliere una pista in cui correre, Bezzecchi opterebbe proprio per il tracciato californiano.
  3. Non tutti sanno che skateboard e snowboard sono stati gli sport con cui Bezzecchi è cresciuto. Il pilota si cimenta ancora oggi con queste specialità ed è un grande fan di queste discipline: gli piacerebbe invitare Shaun White, cinque volte olimpionico e tre volte medaglia d’oro, nel paddock per un Gran Premio.
  4. Per la precisione, gli ospiti ideali di Bezzecchi per una cena includerebbero White, Rossi e il campione di motocross AMA Jason Anderson.
  5. Bezzecchi corre con il numero 72 ma tornerebbe volentieri al 12, attualmente utilizzato da Maverick Vinales (Aprilia Racing). Il “12” è il numero che ha usato durante i suoi giorni in Moto3 e se lo è persino tatuato su entrambe le mani: sull’anulare della mano destra e al posto della fede nuziale sulla mano sinistra!
  6. La vita del giovane pilota è piuttosto frenetica e Bezzecchi ama staccare la spina andando a passeggio con il suo pitbull – Rubik.
  7. Il pilota Ducati, studia le lingue (conosce bene l’inglese) e ora è la volta del giapponese. Sembra essere affascinato dal Sol Levante, del quale ama il cibo, la cultura e i campioni di moto. La cucina italiana è al primo posto, con pasta al ragù accompagnata da Gin Tonic.
  8. La musica preferita del pilota è l’hip hop e il rock. Bob Marley è il suo artista preferito, Redemption Song la canzone numero uno.
  9. Per Bezzecchi, il miglior consiglio da dare a un pilota di MotoGP è: “guida pulito e sarai veloce”.
  10. Ha promesso che se vincerà il titolo MotoGP festeggerà affrontando il giro d’onore in mutande!

Ultima modifica: 28 giugno 2022