Cosa fare per avere il duplicato della patente

972 0
972 0

Come ottenere il duplicato della patente? Proponiamo una sintesi di Linear Assicurazioni, che mostra i passi da compiere.

In caso di furto, deterioramento o smarrimento, non resta altra via che richiedere il duplicato della patente. Ecco allora la procedura da seguire e tutte le informazioni necessarie per ottenere il rilascio della nuova patente di guida da parte degli organi competenti.

Cosa fare in caso di smarrimento o furto

Può capitare a tutti di perdere la patente, subire il furto dei documenti oppure semplicemente provocarne la distruzione accidentale, ad esempio lasciandoli in lavatrice. In questi casi la denuncia di smarrimento deve essere presentata entro 48 ore agli organi di Polizia o al Comando dei Carabinieri.

Le forze dell’ordine quindi verificano se il documento è duplicabile da parte del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. La patente eventualmente ritrovata, invece, non è più utilizzabile, ma dev’essere distrutta.

Chiedere il permesso provvisorio di guida

Chi ha la necessità di guidare, può chiedere un permesso provvisorio di guida compilando l’apposito modulo scaricabile online. In ogni caso la modulistica può essere fornita dalle forze dell’ordine al momento della denuncia.

Il permesso sostituisce temporaneamente la patente di guida e ha validità di soli 90 giorni. Questi 3 mesi sono comunque sufficienti per ottenere il duplicato della patente. Dato che le pratiche richiedono al massimo 45 giorni.

Nel caso in cui lo smarrimento o il furto abbiano interessato anche la carta di circolazione, si può presentare anche la richiesta per ottenere il permesso di circolazione provvisorio.

Come richiedere il duplicato della patente

Se dalla verifica degli organi competenti risulta che la patente è duplicabile, è possibile presentare la richiesta del duplicato agli organi di Polizia. Per completare la documentazione occorre fornire due foto in formato tessera e un documento di riconoscimento valido.

La nuova patente sarà inviata al titolare dal Ministero dei Trasporti con posta assicurata. È necessario prima il pagamento di 9,00€, più le spese postali da pagare direttamente al postino.

 

Quando la patente non è duplicabile

 

La situazione cambia nel caso in cui la patente non risulti duplicabile. In questo caso occorre recarsi presso l’ufficio patenti della Motorizzazione Civile e presentare allo sportello la richiesta di duplicato.

La documentazione necessaria comprende il modello TT 2112 fornito dagli uffici, le 2 fotografie in formato tessera, di cui una autenticata, una copia del bollettino prestampato che attesta il versamento dei 9,00€ e il permesso di guida rilasciato dalle forze dell’ordine.

Gli uffici rilasciano quindi un altro permesso provvisorio di guida e la consegna del duplicato avverrà presso gli stessi uffici della Motorizzazione entro il termine di 45 giorni.

 

 

Ultima modifica: 30 maggio 2018