Che cosa è la frenata d’emergenza?

469 0
469 0

Per comprendere l’utilità della frenata d’emergenza quando si è alla guida, è bene specificare che tra le cause più frequenti di incidente vi è la frenata tardiva. Per ovviare a questo problema, molte case di produzione automobilistiche si sono impegnate per sviluppare sistemi di frenata automatica d’emergenza. Vediamo nel dettaglio il funzionamento di questi sistemi e quali sono le previsioni future riguardo al Brake Assist.

Come funziona la frenata d’emergenza

I dispositivi AEB, acronimo di Autonomous Emergency Braking, sono sistemi di frenata automatica d’emergenza, una nuova tecnologia sviluppata al fine di ottenere una maggiore sicurezza alla guida. Il funzionamento di questi sistemi, garantito da appositi sensori, si può sintetizzare in tre azioni:

  • l’avviso al guidatore di un ostacolo sul percorso per cui è necessario frenare;
  • la riduzione automatica della velocità del veicolo;
  • l’attivazione di misure di sicurezza preventive come gli airbag e i pretensionatori delle cinture di sicurezza.

Tali sistemi, tramite la riduzione della velocità o la frenata d’emergenza, contribuiscono alla diminuzione di sinistri e limitano i danni causati da impatti ad alte velocità. Il loro funzionamento si basa sull’utilizzo di sensori ottici evoluti abbinati a telecamere, LIDAR e sistemi di rilevamento dei veicoli che permettono di calcolare la distanza tra le auto e le traiettorie da preferire in caso di emergenza.

È interessante pensare a come i dispositivi AEB si potrebbero sviluppare in futuro con l’ausilio delle machine learning e dell’intelligenza artificiale. Infatti, si prevede che, grazie al continuo progresso delle innovazioni tecnologiche, tali sistemi di sicurezza verranno ulteriormente ottimizzati per garantire elevati livelli di affidabilità.

Frenata automatica d’emergenza: cosa prevede la Legge

La sicurezza stradale è centrale nella nuova Legislazione Europea. Infatti, è stato stabilito che i sistemi ADAS (Advanced Driver Assistance System) devono essere presenti obbligatoriamente su ogni veicolo che voglia viaggiare in Europa nei prossimi anni. A partire dal 2024, i veicoli che non si saranno adeguati, subiranno delle sanzioni.

Tra i dispositivi ADAS, oltre al sistema di frenata automatica d’emergenza, sono compresi:

  •  lo Speed Assistant, che consente di regolare la velocità dei veicolo in base alle condizioni atmosferiche e al traffico;
  • i sistemi per monitorare la presenza di alcol nel sangue del guidatore;
  • le scatole nere;
  • i dispositivi anticollisione;
  • le telecamere attive evolute.

Ad oggi, esistono numerosi modelli di automobili dotati di sistemi di frenata d’emergenza, soprattutto quelli appartenenti alla fascia medio-alta del settore. Il vantaggio dei sistemi avanzati di sicurezza stradale è stato dimostrato dal calo del numero di vittime della strada da quanto sono presenti sul mercato vetture dotate di tali dispositivi.

Ultima modifica: 20 novembre 2021