Coprimozzo: cosa è e come utilizzarlo in automobile

17800 0
17800 0

Coprimozzo o copricerchio a cosa servono e come utilizzarlo per proteggere il lato esterno delle ruote della propria auto. Il coprimozzo ha una funzionalità anche estetica? Ecco cosa è il coprimozzo e come utilizzarlo in auto, tutto quello che è necessario sapere.

Mai sentito parlare del coprimozzo? Cos’è? Se non ne hai mai sentito parlare di coprimozzo o di copricerchio sei proprio capitato nella guida giusta, dato che qui puoi reperire tutte le informazioni relative a cosa è e quali siano le funzioni. Daremo, inoltre, suggerimenti utili sui migliori modelli da acquistare per la tua auto.

Come già precedentemente anticipato in premessa, un coprimozzo non è altro che una copertura che viene inserita alla ruota di un’auto o camion per assolvere ad una funzione di protezione e di valenza estetica.

Coprimozzi o copricerchi assolvono ad una funzione di proteggere il lato esterno di un pneumatico delle auto e rendono il veicolo esteticamente più decorato e visivamente più di impatto.

I coprimozzi vantano una storia longeva e, fin dalla notte dei tempi, sono stati utilizzati per proteggere le ruote delle prime automobili e, ancora odiernamente, assolvono a questo scopo.

Perché sono nati i coprimozzi? Le ruote delle prime automobili erano provviste di raggi in legno e i coprimozzi sono stati inventati proprio con lo scopo di mantenere lo sporco dai cuscinetti.

La coppa metallica cromata, che ricopre la parte del mozzo delle ruote dell’auto che sporge all’esterno è un accessorio oggi che assolve non più ad uno scopo meramente protettivo come in passato ma, soprattutto, estetico.

Il mozzo della ruota dell’auto si trova proprio al centro della stessa e il montaggio dello stesso avviene sull’albero motore collegato al disco freno.

Tuttavia, il mozzo della ruota durante una forte sollecitazione meccanica, può essere danneggiato e, sebbene sia in acciaio, occorre proteggerli con un coprimozzo.

Ad oggi, con l’evoluzione dell’ingegneria automobilistica e con il ruolo assunto dall’estetica e dal valore del brand, i coprimozzi sono più grandi, perché? La risposta è molto semplice: i coprimozzi non assolvono più solo ad esigenze di protezione, come agli albori dell’industria automobilistica ma, i produttori e le case automobilistiche sono soliti ad includere loghi aziendali che vengono incisi e riportati sugli stessi coprimozzo.

Ecco perché quando si acquista un coprimozzo, è bene reperire tra le varie offerte quelli che recano il brand della propria auto; per acquistarli, ci si può rivolgere alla concessionaria dove si è acquistata l’auto, ad un negozio specializzato nella vendita di accessori e ricambi auto o mediante canale di E-Commerce (Ebay, Amazon, etc.).

Basta consultare le migliori offerte e proposte del marchio automobilistico, confrontare i prezzi e le caratteristiche non solo funzionali, ma anche estetiche.

Ultima modifica: 16 ottobre 2017