Coppa Milano – Sanremo: storia di una gara

227 0
227 0

Non si interrompe un’emozione, o almeno non per sempre. Come recitava un antico slogan pubblicitario, la Coppa Milano – Sanremo fa rivivere continuamente la propria suggestione grazie alla passione di un manipolo di tenaci appassionati e di uno stuolo di partecipanti sempre molto numeroso. La kermesse per auto d’epoca più celebre del Nord Ovest e tra le più apprezzate di sempre si ripresenta anche nel 2020 ai nastri di partenza con fascino immutato.

Coppa Milano – Sanremo: un mito nato più di un secolo fa

La Coppa Milano – Sanremo per auto d’epoca fu il frutto dell’intuizione di un nucleo di pionieri: dare la possibilità a facoltosi proprietari di automobili prestigiose e sportive, di percorrere i trecento chilometri che dividono il capoluogo meneghino dalla riviera dei fiori. Un tragitto di grande suggestione e impareggiabile bellezza, ma non una banale passeggiata per turisti.

Roba da ardimentosi avventurieri, soprattutto in epoche lontane nelle quali la tecnica non era così avanzata. Istituita nel 1906, il balzo in avanti verso la popolarità perenne si ha agli inizi degli anni Trenta, quando comincerà la prima stagione d’oro della Milano – Sanremo. Tuttavia, insieme al decennio felice della Coppa si sviluppava il Ventennio nefasto del nazi – fascismo che sfocerà nel Secondo Conflitto Mondiale e decreterà anche lo stop della manifestazione motoristica.

Ma la storia, quella con la maiuscola e quella della kermesse, erano destinate a non arrendersi alla barbarie e alla follia. Già nella primissima fase post bellica, la Coppa tornerà sugli scudi, suscitando entusiasmi diffusi nel sempre caloroso pubblico assiepato lungo le strade.

Coppa delle dame

Cresce il numero dei partecipanti italiani ma anche quello degli ospiti stranieri con equipaggi provenienti da tutto il mondo per sperimentare le emozioni descritte con entusiasmo da chi vi aveva preso parte.

Appeal tanto vasto da calamitare le attenzioni anche del gentil sesso, destinatario di una apposita sezione denominata “Coppa delle Dame”. Anni di gloria ma la felicità ancora una volta non sarebbe stata per sempre. Dopo anni di alterne fortune, nel 1973, complice l’austerity e la chiusura dei rubinetti petroliferi, anche l’evento lombardo – ligure verrà sacrificato.

Un lungo stop ma non la fine. Rinascerà nel 2003 in veste di rievocazione storica capace di attrarre collezionisti di tutti il mondo. Ancora una volta, però, l’insidia è dietro l’angolo e nel 2011 arriva l’ennesima battuta d’arresto.

L’ennesima rinascita: la nuova Coppa Milano – Sanremo

Ma non è finita. Come l’araba fenice, la Coppa si appresta a risorgere. Dal 2 al 4 marzo la kermesse, con un format rivisitato e tutto da scoprire, andrà in scena sulla consueta tratta da Milano alla riviera ligure.

Merito di un team di professionisti del settore e del mondo della comunicazione guidati dall’agenzia Equipe International che ne ha rilevato il marchio creando un brand nuovo ma storico al contempo che promette di calamitare la tradizionale platea di concorrenti e appassionati. Gare di regolarità classica, cronometri, competizione ma anche glamour, colore, divertimento, cultura e promozione territoriale.

Fascinosa rievocazione che mantiene un elevato contenuto agonistico con tracciati impegnativi caratterizzati da curve mozzafiato nel tratto finale. Davvero un evento da non perdere.

Ultima modifica: 14 febbraio 2020