Coperta motorino: come metterla via senza rovinarla

79 0
79 0

In estate non ha molto senso mantenere, magari solo per pigrizia, la coperta motorino che abbiamo installato in inverno. Nonostante ciò, si possono vedere moltissime persone che in estate viaggiano con la coperta tutta stropicciata, tenendola ferma con le ginocchia. Pura questione di pigrizia, ma mettere via la coperta invernale all’inizio dell’estate è un’operazione necessaria.

Coperta motorino: in estate si deteriora

Intanto, sarebbe meglio evitare di chiamarla “coperta” e iniziare a chiamarla col nome opportuno: telo di protezione, o telo coprigambe. Da quando è stato lanciato sul mercato, come optional soprattutto per motorini e maxiscooter, ne sono stati venduti centinaia di migliaia. Complice la facilità d’installazione e il buon rapporto qualità/prezzo, il telo coprigambe è un’ottima risposta per chi vuole evitare il freddo e l’acqua d’inverno.

Una buona protezione che d’estate si rivela, però, un impiccio: ecco quindi la necessità di smontare il telo all’inizio del periodo estivo. Infatti, le elevate temperature estive rischiano di dilatare i ganci di plastica che servono da blocchi e il telo potrebbe anche scolorirsi se al suo interno ha conservato un po’ di umidità. Finirebbe per surriscaldarsi molto e il materiale tecnico potrebbe venirne intaccato.

Rimettere a nuovo la coperta motorino

Smontare il telo motorino durante il periodo estivo ed eseguire un po’ di manutenzione è un’operazione utile e semplice. Infatti, basta seguire pochi passaggi:

  • Una volta sganciate le cinture e tolto il telo dai suoi appoggi sul motorino, lo si può stendere su una superficie pulita (ad esempio, il pavimento del box ricoperto con una pellicola di plastica);
  • Lo si lava accuratamente con acqua tiepida, sapone di Marsiglia e una spazzola rigida. Uscirà sicuramente moltissimo sporco, creato dall’accumulo di monossido di carbonio e polveri sottili;
  • Quando il telo sarà asciugato completamente, è consigliabile passare, sia sul telo che sulle cuciture, dell’impermeabilizzante, che si trova molto facilmente nei negozi di campeggio o in qualsiasi ferramenta. Si scioglie del prodotto in una bacinella con dell’acqua e lo si stende con un pennello. Poi lo si lascia asciugare.Volendo si può ripetere l’operazione anche due, tre volte.
  • Una volta finito e asciugato si prende il telo e lo si conserva sigillato dentro un armadio, in modo che sia pronto per la stagione successiva, quando vorremo nuovamente mettere le nostre gambe al riparo dalle intemperie.

Ultima modifica: 7 agosto 2019