Comprate auto dall’estero? Occhio alle truffe

995 0
995 0

Che sia conveniente, almeno in moltissimi casi, è fuor di dubbio, ma che bisogna stare attenti quando si compra un’auto proveniente dal mercato estero è altrettanto importante, soprattutto se non siete sicuri al cento per cento del venditore. Le opportune verifiche, in questi casi, vi mettono al riparo da eventuali truffe e raggiri, molto diffusi soprattutto per quel che riguarda le vetture incidentate e rimesse in commercio come veicoli integri.

Leggi anche: Importazione auto dall’estero: documenti e costi

ALCUNE AUTOMOBILI NON SONO INTEGRE QUANDO VENGONO VENDUTE

È la modalità di truffa più diffusa quando si tratta di acquistare automobili sul mercato estero. Auto vendute come integre ma che in realtà hanno subito incidenti più o meno gravi e che vengono messe in commercio dopo esser state riparate. Un comportamento che costituisce – secondo quanto stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza 16886 del 7 luglio 2017 – un reato penale, che prevede che la somma pagata per l’automobile incidentata ma venduta come integra debba essere risarcita integralmente all’acquirente ignaro.

COME CAPIRE SE UN’AUTO È INCIDENTATA

Ci sono due metodi, entrambi molto sicuri, per stabilire se un’automobile ha subito un incidente ed è stata riparata prima di essere venduta. Il primo si chiama anti-crash ed è un esame approfondito della vettura eseguito da un meccanico specializzato, per scoprire se il veicolo è stato coinvolto in precedenza in qualsiasi tipo di incidente stradale. Il secondo metodo – che funziona però soltanto per auto provenienti dal mercato statunitense – si può mettere in pratica in totale autonomia. Basta inserire, infatti, il numero del telaio dell’automobile su un portale specializzato come Carfax. In questo caso, con pochissimi passaggi, si può conoscere con precisione tutto lo storico della vettura, con foto e informazioni a corredo.

AFFIDARSI SEMPRE A RIVENDITORI DI FIDUCIA

Oltre alle verifiche di cui abbiamo parlato, prima di acquistare un’automobile che proviene dal mercato estero (e in generale quando si compra qualsiasi veicolo) ci si dovrebbe rivolgere a concessionarie e intermediari di assoluta fiducia. Buona norma è quella di diffidare da offerte troppo economiche e fuori mercato.

Leggi anche: Auto con targa straniera, i furbetti evitano multe e tasse

Ultima modifica: 20 marzo 2019