Come viene stilata la classifica del MotoGP

434 0
434 0

Il campionato del mondo 2022 della classe MotoGP è iniziato il 6 marzo scorso a Losail, dove si è disputato il Gran Premio del Qatar, primo dei 21 appuntamenti in programma.

Cosa sapere

L’anno scorso, Fabio Quartararo con la Yamaha si è aggiudicato il titolo di campione del mondo MotoGP, dietro di lui Francesco Bagnaia con la Ducati e Joan Mir con la Suzuki. Quest’anno, tra i favoriti ci sono anche Marc Marquez con la Honda, Franco Morbidelli e Andrea Dovizioso con la Yamaha, Alex Rins con la Suzuki, Maverick Vinales con l’Aprilia, l’imprevedibile pattuglia KTM di Miguel Oliveira e Brad Binder e tutta la squadra Ducati, con Jack Miller, Jorge Martin, Johann Zarco ed Enea Bastianini. Per la prima volta dopo 26 anni Valentino Rossi, ritiratosi al termine del 2021, non parteciperà.

Punteggio MotoGP e come viene stilata la classifica

Dopo ogni gara ufficiale di MotoGP, viene calcolato il punteggio relativo ai piloti e alle scuderie sulla base del loro piazzamento finale. Piloti e costruttori infatti, si contendono i rispettivi Campionati del Mondo e Gran Premi, mentre le squadre competono per aggiudicarsi il Campionato MotoGP Team, (molte squadre utilizzano la stessa moto).

piloti MotoGP, ricevono punti se, al termine di ogni gara, riportano un piazzamento che va dal primo al quindicesimo posto, mentre per i costruttori, solamente la moto meglio piazzata guadagnerà dei punti a fine Gran Premio. Ogni squadra di MotoGP è composta da due piloti e i punti da loro conquistati servono per stabilire il piazzamento della squadra nel Campionato Team. I risultati di tutte le gare invece servono a stabilire la classifica finale del Campionato del Mondo.

Al termine di ogni Gran Premio, il pilota primo classificato riceverà 25 punti, il secondo 20, il terzo 16 e il quarto 13. A partire dal quinto classificato, che riceve 11 punti, si va a scalare fino al quindicesimo, che riceve solamente 1 punto.

Nel caso di ex aequo di punti conquistati fra due piloti, il primo verrà deciso sulla base del numero di migliori piazzamenti. Facendo un esempio pratico, tra due piloti a pari punti, il primo sarà quello con più primi o secondi posti e così via.

Per ogni scorrettezza commessa dai piloti, secondo il nuovo regolamento, saranno previste delle punizioni. La Direzione di Gara potrà sanzionare un pilota con un numero di punti di penalità compreso tra 1 e 10 a seconda della gravità dell’infrazione commessa.

Ultima modifica: 4 giugno 2022