Come sostituire le pastiglie freni auto

344 0
344 0

Le pastiglie dei freni auto sono uno degli elementi chiave dell’impianto frenante della vostra automobile. Esse infatti vanno a diretto contatto col disco e stringendo ne determinano il rallentamento e quindi la frenata del veicolo. Poiché il loro meccanismo di funzionamento implica necessariamente l’usura per attrito, è ovvio che le pastiglie debbano essere cambiate ad intervalli regolari.

Pastiglie freni auto: quando sostituirle

Su quando cambiare le pastiglie freni auto non c’è una regola ben precisa. Su quanto e come si consumano, infatti, incidono fattori svariati. Per esempio il chilometraggio annuo, il tipo di strade che si percorre abitualmente, lo stile di guida, se si guida in città oppure in campagna.

Cambiare per tempo le pastiglie freni auto è essenziale, perché se si consumano eccessivamente vanno a danneggiare il disco e allora la faccenda si complica (è anche tutta un’altra spesa).

Diciamo che nella maggior parte delle situazioni, le pastiglie vanno cambiate almeno ogni 35/40mila chilometri. Alcuni modelli di pastiglie, va detto, contengono un meccanismo di indicazione che permette di rendersi conto con congruo anticipo di quando è il momento di effettuare la sostituzione. È bene comunque anche affidarsi ogni tanto a un controllo visivo.

Riassumendo: per sapere quando è opportuno cambiare la pastiglie ci si può affidare o all’allarme sul cruscotto (ma non c’è in tutti i modelli di auto) oppure alla spia relativa al liquido dei freni: se il livello scende al minimo, questo può dipendere dall’usura delle pastiglie.

Sostituzione pastiglie freni: come fare

Cambiare le pastiglie freni auto non è complicato. In primo luogo bisogna allentate i bulloni di fissaggio delle ruote, poi col cric sollevate la macchina e irate giù le ruote a una a una. Rimosse le gomme, sconnettete il cavo che è collegato alla spia di indicazione dell’usura pastiglie. Adesso potete accedere alle pinze dei freni. Per quelle davanti prima mettete il pistone in riposo, per quelle di dietro potete provvedere subito alla rimozione delle pastiglie.

In fase di rimozione, osservate attentamente come sono messe le pastiglie, perché quelle nuove dovrete ricollocarle allo stesso modo. Magari potrebbe essere utile prendere degli appunti o anche prendere delle istantanee col telefonino. Fatto questo, potete finalmente procedere al cambio.

Se la tenaglia ha una parte mobile, dovete liberarla svitando il perno inferiore. In tal modo si apre la pinza, dopodiché si svitano anche gli altri perni e quindi si tolgono le pastiglie vecchie. Se la pinza invece è fissa, basta togliere molle e graffe.

In tutte e due le ipotesi, poi, non vi resta che spingere in sede le pastiglie nuove, cercando di ricordarvi come erano posizionate quelle vecchie.

Ultima modifica: 21 dicembre 2018