Come scegliere l’auto delle dimensioni più adatte

1117 0
1117 0

Se si è presa la decisione di acquistare una nuova auto scegliere quella giusta non sarà facile. Sul mercato infatti esiste una vasta gamma di marche e di modelli, tutte con diverse motorizzazioni ed optional, per tutti i prezzi. Ecco quindi di seguito un po’ di consigli utili che aiuteranno a scegliere l’auto giusta e rispondente alle varie esigenze, nonché, delle dimensioni più adatte.

Valutare l’utilizzo dell’auto

Prima di acquistare una macchina, sarà innanzitutto necessario porsi delle domande. La prima cosa da chiedersi è a cosa serve e che uso facciamo dell’auto: per la famiglia? Per andare al lavoro? Per il tempo libero nei weekend? Ed infatti la scelta dell’auto giusta dipenderà dalle risposte a questi interrogativi, in base all’utilizzo che si farà dell’auto, si potrà scegliere il modello più adatto.

Se la macchina servirà principalmente per esigenze familiari, il consiglio sarà quello di acquistare una station wagon o una monovolume, ovvero due modelli comodi e spaziosi. Se invece l’automobile servirà per il lavoro in città, allora sarà bene orientarsi su una city car: sicuramente una macchina dalle piccole dimensioni che consentirà a chi l’acquista, di girare per le strade cittadine in maniera agile e scorrevole e di parcheggiare anche in piccoli spazi.

Se invece si ha l’esigenza di viaggiare parecchio e di percorrere tanti chilometri, sia per lavoro che per svago, allora la scelta ricadrà inevitabilmente su una berlina di medie dimensioni dotata però di tutti i comfort possibili, per evitare un eccessivo affaticamento durante la guida.

Confrontare i modelli


Una volta che si sarà capito che tipo di macchina comprare, bisognerà stabilire un budget limite per orientarsi a ricercare l’auto giusta. A tal fine, sarà necessario procurarsi un gran numero di preventivi e visitate diverse concessionarie, per poter mettere a confronto più modelli. Al riguardo, è utile sapere che a volte, automobili di costruttori differenti offrono la stessa tecnologia: ad esempio una Seat o una Skoda possono avere lo stesso motore di un’Audi, oppure i motori a benzina di alcune Peugeot possono essere gli stessi utilizzati da Bmw e Mini.

Sul mercato esistono tante tipologie di auto, le cui dimensioni, come detto, devono essere scelte in base alle esigenze di ognuno. A tal riguardo si può fare una ricerca delle auto su Internet in tutta calma per valutare i modelli più adatti, senza trascurare dettagli e dotazioni. In seconda battuta, si potrà fare un giro nelle concessionarie. Bisognerà valutare anche le soluzioni di pagamento proposte. Poi si dovrà controllare che l’auto scelta abbia le dotazioni di sicurezza necessarie: ABS, EBD,ASR, airbag frontali, laterali e posteriori.

Bisognerà poi buttare un occhio anche sugli optional più adatti alle proprie esigenze di guida: bluetooth, comandi al volante, cruise control, climatizzatore automatico, assistenza in salita, navigatore satellitare e quant’altro possiate ritenere utile al comfort di guida. Infine, bisognerà scegliere il motore giusto fra le varie alimentazioni a benzina, diesel, metano, gpl o elettrico.

Dimensioni auto e motorizzazione

Se si acquista una city car ovvero un’auto piccola e compatta, perché si ha l’esigenza di muoversi agilmente nel traffico cittadino, sarà bene optare per un’auto elettrica o ibrida: in questo modo, oltre a risparmiare per il carburante, si potrà dare anche un importante contributo alla salvaguardia dell’ambiente! Tra le auto elettriche piccole la regina è indubbiamente la Renault Zoe e ciò è confermato anche dalle classifiche di vendita che vedono questa citycar saldamente in vetta. La Zoe di ultima generazione dispone di un look rinnovato ed un motore in grado di assicurare una autonomia di 390 Km. I prezzi partono da 25.900 euro.

Se si deve utilizzare invece la propria auto per lavoro e per affrontare lunghi viaggi, sarà bene scegliere una berlina di medie dimensioni con motorizzazione a metano o gpl e questo perché i bassi consumi e il basso costo dei gas faranno risparmiare un bel po’ di soldi. Le migliori auto di questo segmento, sono quelle della gamma Seat: Leon, Arona e Ibiza, che si possono acquistare usufruendo degli ecoincentivi statali e con comodo piano di rateizzazione.

Infine, se per esigenze familiari si è scelta una monovolume o un’auto familiare, sarà bene affidarsi ad un motore diesel conveniente e a bassi consumi per il caso in cui si debbano affrontare lunghi viaggi per le vacanze, qualora si percorrano almeno 15.000 km l’anno, oppure il motore a benzina se si utilizzerà l’auto per un chilometraggio inferiore. Fra le migliori monovolume ad uso familiare, adatte sia a lunghe che a medie percorrenze si segnalano:

  • La BMW Grand Tourer: una monovolume moderna e dinamica che riesce ad unire le necessità di spazio alle qualità di guida tipiche delle BMW. Ovviamente, con questa auto non ci si deve aspettare di poter scendere in pista per una gara di velocità e riportare tempi da record, ma l’assetto generale è molto piacevole così come i motori disponibili: benzina e diesel, con potenze fino a 190 CV. I prezzi partono da 28.950 euro.
  • Un’altra monovolume molto accattivante e richiestissima è la Citroen Space Tourer che ha tutte le caratteristiche di un van adatto a trasportare fino a 9 persone, ma il look generale non è assolutamente da appesantito, anzi. In listino sono previsti tre modelli diversi per lunghezza, XS da 4 metri e 60 centimetri, M da 4,96 o addirittura XL da 5,30 metri. L’unica motorizzazione disponibile è quella diesel da 2.0 litri e 177 CV. Il costo parte da 33.140 euro.
  • La Toyota Proace Verso, infine ha in comune con la Citroen Space Tourer componenti e piattaforme: la monovolume giapponese si differenzia dall’auto francese solamente per il look del frontale. Sono identiche sia le tre versioni di lunghezza che i motori a gasolio presenti in listino. I prezzi partono da 35.500 euro.

Qualunque sia la scelta, bisogna sempre ricordare che una macchina ha necessità di cure e manutenzione. Se si vuole mantenerla in buono stato, come se fosse nuova nonostante siano passati molti mesi o anni dal suo acquisto, è necessario effettuare i tagliandi periodici raccomandati dalle case produttrici e dalle officine meccaniche.

Ultima modifica: 1 aprile 2021