Come riparare lo specchietto rotto

85 0
85 0

Una delle più grandi seccature per gli automobilisti è senza dubbio quando si rompe lo specchietto del veicolo. Una situazione che fa arrabbiare, se si pensa che in molti casi – diciamo la maggioranza – lo specchietto lo troviamo danneggiato o rotto dopo essere tornati a prendere l’auto parcheggiata dopo il lavoro o dopo qualche commissioni. Vedere lo specchietto completamente distrutto a terra oppure che penzola sulla carrozzeria fa ribollire il sangue dalla rabbia però in altri casi, la colpa può essere nostra. Capita anche di danneggiarlo durante un sinistro stradale come ad esempio un sorpasso azzardato e si possono citare molti altri casi. Quindi come comportarci? E il Codice della Strada che cosa prevede?

Specchietto rotto e l’articolo 72

Abbiamo lo specchietto rotto o danneggiato, quindi aspettiamo oppure pensiamo subito alla riparazione? A questa domanda può rispondere l’articolo 72 del Codice della Strada che vieta di circolare quando lo specchietto del guidatore è danneggiato o rotto. Mentre si può circolare con lo specchietto rotto solo se è quello del passeggero. In caso contrario si rischia una sanzione da un minimo di 87 euro fino a un massimo di 344 euro.

Ripariamo il vetro 

Se si tratta solo del vetro, l’operazione sarà economica e semplice, infatti, basterà raccogliere i pezzi di vetro e al tempo stesso eliminare quelli ancora attaccati facendo attenzione a non tagliarsi le dita. Una volta ripulito la base, applicheremo il nuovo vetro che di solito è provvisto di strisce adesive sul retro. Posizioniamolo e lo teniamo fermo finché le strisce adesive non faranno il loro lavoro. Piccolo consiglio: per una maggiore aderenza utilizzate del sigillante di gomma.

Ripariamo lo specchietto 

Prima di tutto valutiamo il danno cercando di capire quali parti sono da cambiare. Poi ci rivolgeremo alla concessionaria di fiducia per l’acquisto dei pezzi originali. Potrà capitare che la casa madre venda come ricambio l’intero specchietto e non le singole parti. Quindi una volta acquistato, passeremo alla fase di riparazione. Si tratta di una operazione abbastanza semplice anche per gli specchietti elettronici. Nei modelli a comando manuale sarà necessario sollevare – con un cacciavite – la placchetta interna e svitare le viti che tengono lo specchietto. Una volta svitate, sfileremo con molta attenzione lo specchietto con il braccio e la calotta. Mentre per quello a regolazione elettrica sarà necessario scollegare tutti i contatti elettrici (esempio quello della freccia direzionale) presenti all’interno del braccio prima di passare alla sua rimozione.

Ultima modifica: 14 maggio 2022