Come pulire i tappetini della macchina

566 0
566 0

tappetini della macchina sono il ricettacolo di sporcizia, fango, batteri, resti di cibo. È il loro compito, del resto: raccogliere tutto lo sporco che si produce nell’abitacolo di un’automobile. Ciò non toglie però che di tanto in tanto occorra riportarli a condizioni di decoro estetico e salubrità igienica. Un’operazione alla portata di tutti, ma qualche dritta è comunque necessaria per apprendere come pulire i tappetini della macchina.

Prestare attenzione al materiale dei tappetini

Molti considerano archiviata la pratica con una veloce passata di aspiratore. Se vogliamo dei tappeti che siano anche igienizzati e non soltanto privi di pietre e fango a vista d’occhio, bisogna andare un po’ più a fondo. Partendo dalla conoscenza del materiale nel quale sono realizzati i tappetini della vostra macchina (o del veicolo da lavoro che utilizzate ogni giorno).

Molte tappezzerie sono realizzate nella classica moquette. Una soluzione molto utilizzata soprattutto negli anni passati, che non agevola la pulizia. All’interno dei villi che formano il manto di copertura del pavimento si annidano quantità di sporcizia e batteri inimmaginabili che la particolare conformazione rende più complesso rimuovere.

Più semplice invece lavorare su superfici in tessuto, simil moquette, ovvero materiale sintetico meno problematico, e soprattutto se la copertura è realizzata in gomma. In ogni caso, i metodi di pulizia fondamentali restano pressoché gli stessi.

Come pulirli

In primis, occorre togliere i tappetini dai loro alloggiamenti. A meno che non si voglia semplicemente far sparire frettolosamente lo sporco più vistoso, una vera pulizia con igienizzazione deve passare attraverso un intervento che coinvolga anche la parte della pavimentazione coperta dai tappeti e lo stesso dorso.

È sufficiente percuoterli con un battipanni oppure contro una ringhiera metallica e passarli con l’aspiratore. Via quindi al detergente. Per i tappetini in gomma la pulizia è più semplice perché è sufficiente un getto sapiente con la canna dell’acqua o con l’idropulitrice. Se invece sono realizzati con altri materiali occorre impiegare detergenti appositi per la pulizia che vanno spruzzati uniformemente: lasciate agire qualche minuto e rimuovete con una spugna o una spazzola a setole morbide.

Quindi fate asciugare. Se si preferisce non utilizzare acqua potrete procurarvi prodotti appositi per la pulizia a secco, schiume speciali che hanno il compito di intrappolare lo sporco. Anche in tal caso è necessario lasciar agire qualche minuto e poi rimuovere con una spazzola a setole morbide. Per la parte in gomma che si trova posteriormente è sufficiente un panno ben umido da risciacquare in acqua pulita. Opzionale l’utilizzo di detergente. Qualora non aveste modo di procurarvi un prodotto ad hoc può andar bene anche un detergente per interni domestici o detersivo in polvere per la lavatrice.

Ultima modifica: 13 aprile 2022