Come preparare la moto per un viaggio lungo

388 0
388 0

Viaggiare in moto è un’esperienza unica per la maneggevolezza del mezzo e per la possibilità di visitare luoghi immersi nella natura. In moto si possono percorrere anche diverse centinaia di chilometri per ogni tappa. Ecco di seguito alcuni consigli su come preparare al meglio la moto per un viaggio lungo.

La manutenzione ordinaria della motocicletta

Prima di partire, meglio fare una controllatina generale del mezzolivello oliopneumaticiabbigliamento adattocasco e accessori vari.Sarebbe meglio rivolgersi al proprio meccanico di fiducia e fargli effettuare il consueto “tagliando”, se però si possiede una buona manualità e una certa dimestichezza col mezzo meccanico, si potrebbe decidere di procedere anche da soli. Bisognerà senz’altro controllare la catena (che deve essere bene oliata) le vaschette con l’olio lubrificante, che va sostituito se è scuro e infine l’olio motore, di cui bisogna sempre controllare il livello.

Pneumatici

Gli pneumatici della moto sono la parte più importante: non si può pensare di affrontare un lungo viaggio se essi sono consumati e se il battistrada è liscio. È raccomandato quini controllare il chilometraggio e quanti anni sono passati dall’ultima sostituzione delle gomme.

Pulizia della moto

Prima della partenza non bisogna sottoporre la moto ad una intensa sessione di lavaggio. Meglio concentrarsi soprattutto nel lavaggio delle parti meccaniche, come la forcella, il tubo di scappamento e le prese d’aria, ma anche di parti come il sellone.

Accessori 

Per affrontare un viaggio di diverse migliaia di chilometri utili sono le borse impermeabili per il trasporto dei bagagli che si possono posizionare in diversi vani della moto (borse laterali, da serbatoio o da portapacchi). Indispensabile anche un kit d’emergenza “pronto soccorso”, nonché un kit per la riparazione degli pneumatici in caso di foratura, una bomboletta con olio lubrificante per la catena e degli attrezzi-base (pinze, cacciavite).

Altri accessori sono il casco obbligatorio, i guanti, (meglio portarne due paia, uno più leggero ed uno più caldo), il sottocasco, un abbigliamento tecnico adeguato che comprenda anche indumenti impermeabili per affrontare il maltempo. Alcuni trovano comodi anche dei tappi per le orecchie, per attutire il rumore del traffico sulle strade ad alta velocità.

I coprisella in materiale traspirante rendono comoda la seduta sulla moto ed evitano la sudorazione. Se si viaggia col freddo, utili sono anche le manopole autoriscaldanti, insieme ai coprimani. La moto può anche essere dotata di cruise control meccanico che, sui lunghi rettilinei, permette di reggere una velocità costante.

Ultima modifica: 8 maggio 2022