Come mai si guida a sinistra

770 0
770 0

Vi siete mai chiesti perché in alcuni paesi si guida a sinistra? Noi sì e in questo articolo ve ne parliamo.

La destra e la sinistra nelle operazioni di guida

Sulle strade italiane il Codice di norme stradali prevede la guida delle autovetture sul lato destro del tratto di percorribilità. Il senso direzionale di destra ha un ruolo rilevante anche se pensiamo alla concessione della precedenza in caso di incroci.

È importante che tutti rispettino le regole, perché l’uniformità del comportamento dei guidatori favorisce l’assenza di probabili incroci incidentali tra le autovetture. Pensiamo a cosa potrebbe accadere se, per esempio, su una strada statale o provinciale a doppio senso, due macchine ad alta velocità dovessero trovarsi sulla stessa corsia per il mancato rispetto della norma sulla percorribilità stradale a destra. Gli esiti sarebbero terribili e gli incidenti sarebbero assicurati ed irrimediabili. Tale regola vale su quasi tutti i tipi di strade: comunale, provinciale, statale.

In autostrada, invece, vige un concetto molto semplice: la percorribilità è consentita su qualsiasi corsia, ma bisogna considerare che quella di sinistra è adibita al sorpasso e allo scorrimento veloce. Queste prescrizioni però spesso non sono rispettate in altre parti del mondo.

Di solito si pensa subito alla Gran Bretagna, che rappresenta l’esempio più lampante e vicino a noi di guida a sinistra. Nel mondo ci sono altri casi del genere, ed ognuno di essi possiede una propria motivazione esecutiva.

La guida a sinistra in Gran Bretagna

Nel Regno Unito le operazioni di guida avvengono notoriamente sul lato di sinistra. Ciò avviene per la vigenza di una legge datata 1773. Da quel momento in poi non è mai stata modificata questa usanza che, invece, si è rafforzata stabilendosi come modello identificativo del popolo anglofono.

Le ragioni possono avere una connotazione storica, qui e in altre parti del mondo. Non a caso, secondo le informazioni storiche pervenute, intorno al 1300 il Pontefice cristiano del tempo, ratificò l’imposizione ai pellegrini di camminare dal lato sinistro.

Questa usanza deriva verosimilmente dai tempi medievali, quando la gente a cavallo nel tentativo di difendersi con la spada viaggiava a sinistra e con l’altra mano impugnava la propria arma. Questa abitudine riportata ai tempi moderni ha trovato conferma in Gran Bretagna persino nel codice delle norme stradali del 1835.

Le leggi che esso conteneva, nella loro totalità, sono ovviamente cambiate adeguandosi ai tempi, ma quella sul senso di corsia è rimasta intatta. Per chi ai giorni nostri si reca nel Regno unito e si cimenta in una guida a sinistra pur essendo sempre abituato a destra è consigliabile prestare attenzione o almeno essere informati.

Ultima modifica: 21 novembre 2018