Come guidare in autostrada con forte vento

261 0
261 0

Tra le variabili da prendere in considerazione quando ci si mette alla guida c’è anche il vento. Non si tratta di un aereo, d’accordo, ma anche un’automobile può risentire molto dell’influenza delle correnti atmosferiche, specie se particolarmente impetuose. In ogni Paese ci sono zone più ventose di altre. Può capitare quindi un po’ ovunque di ritrovarsi in condizioni difficili. Vediamo come guidare in autostrada quando c’è vento forte. 

Qualche consiglio su cosa fare prima di partire

Sapersi districare al volante quando si incontrano raffiche potenti è senz’altro importante, ma non è tutto. Molta parte della nostra sicurezza in auto dipende da quanto ci facciamo trovare pronti al cospetto delle difficoltà. Se, ad esempio, verifichiamo la pressione degli pneumatici prima di metterci in viaggio, avremo una vettura dalla condotta più graduale e anche la frenata ne beneficerà. È opportuno anche non viaggiare mai troppo carichi: contrariamente a quanto molti credono, essere più pesanti non migliora affatto la stabilità che, anzi, è difficilissimo recuperare qualora il veicolo dovesse ritrovarsi fuori assetto. Verificare inoltre il funzionamento degli alza cristalli se disponete, come probabile, un’apparecchiatura con sollevamento ad energia elettrica. Molti consigliano infatti di ridurre la superficie opposta al vento abbassando almeno in parte i finestrini.

I suggerimenti per guidare in autostrada quando c’è forte vento

L’autostrada non è un posto pericoloso di per sé, ma va gestita con attenzione e chiarezza di idee. La velocità è sempre fattore che amplifica i rischi potenziali, e ciò vale indistintamente in ogni condizione. Il vento forte può scomporre un veicolo in marcia, situazione che può farsi esiziale qualora il mezzo in questione ha una stazza importante o una sagoma che presta il fianco alla spinta del vento. È sconsigliabile proseguire la marcia in autostrada quando si è alla guida di un furgone molto alto o di un telonato che offre l’obiettivo ideale alle correnti.

Il vento è, per fortuna, abbastanza abitudinario: i luoghi più colpiti sono stati ormai censiti e tradotti in apposita segnaletica che avvisa del pericolo vento forte. Tutti avranno ben impressa in mente l’icona di quel manicotto gonfiato dal vento che viene spinto lateralmente. È il segnale apposto dalle società di gestione in quei tratti nei quali storicamente le correnti si fanno sentire. Puoi evitarli preventivamente se vuoi, semplicemente consultando le piattaforme specializzate. Un consiglio aureo che vale per tutto è: moderate la velocità. Non aiuterà a penetrare meglio l’aria ma almeno vi permetterà di correggere la traiettoria in caso di sbandamento laterale.

Altra situazione molto ricorrente e pericolosa in autostrada è la raffica ventosa che si incontra su punti a rischio per conformazione: uscita dalle gallerie, ponti e viadotti, tratti di strada tra le montagne. Il consiglio è: aprite agli occhi. In genere sono puntualmente segnalati e bisogna semplicemente moderare la velocità per non incorrere in particolari problemi. Altra dritta semplice ma preziosa: allungare la distanza di sicurezza da chi vi precede e non frenate di colpo.

Ultima modifica: 22 febbraio 2021