Come controllare il livello acqua nel radiatore auto

35353 0
35353 0

Il radiatore auto è una parte essenziale della meccanica di un’auto e serve a mantenere in perfetta efficienza il motore, assicurando il giusto grado di temperatura.

Non si tratta di un elemento complesso: sfrutta un principio fisico elementare, quello della convenzione, per prelevare l’acqua riscaldata dal motore e reintrodurla refrigerata, alimentando quel circolo di liquidi che serve a evitare che l’energia prodotta dal motore termico resti sotto forma di calore e fonda la guarnizione della testata.

Quando controllare il liquido nel radiatore auto

E’ questa la ragione essenziale per cui il liquido all’interno del radiatore auto deve essere sempre al livello adeguato. Per questo motivo va controllato con attenzione, periodicamente. Prima di procedere però bisogna rispettare due regole fondamentali:

  • mai eseguire la verifica a motore ancora caldo;
  • portare sempre l’auto in una posizione pianeggiante.

L’ideale sarebbe eseguire il controllo a motore tiepido, ovvero dopo che abbia percorso un breve tratto. Prima di cominciare questa semplice operazione, è necessario procurarsi dell’acqua distillata che potrebbe servire per un eventuale rabbocco e, dunque, un imbuto che sarà utile anche per aggiungere dell’antigelo. Servirà anche uno straccio.

Mai lasciare il motore acceso, quando si controlla il livello dei liquidi nel radiatore auto. Nel vano motore bisogna cercare il tappo del radiatore che, normalmente, si trova nella parte superiore del radiatore stesso. I modelli più recenti riportano un’etichetta precisa. In ogni caso, il manuale dell’auto lo indicherà chiaramente. Con lo straccio si potrà rimuovere il tappo evitando pericolose ustioni.

Una volta aperto, il livello del liquido dovrebbe essere ben visibile perché dovrebbe raggiungere quasi il tappo. In alternativa molti modelli riportano l’incisione “Full” nel punto esatto in cui il liquido dovrebbe essere al livello ottimale.

Attenzione anche al serbatoio aggiuntivo

Bisogna controllare anche il serbatoio aggiuntivo, che molti veicoli affiancano al radiatore, per agevolare l’espansione del liquido quando si scalda. Questo, di norma, dovrebbe essere pressoché vuoto. Nel caso in cui il livello di liquido nel radiatore dovesse essere basso e alto nel serbatoio aggiuntiv,o c’è un problema che potrà risolvere solo un’officina specializzata.

Potrebbe essere necessario aggiungere del refrigerante che andrebbe immesso, se presente, nel serbatoio aggiuntivo, altrimenti nel radiatore. E’ preferibile usare l’imbuto per evitare perdite. In ogni caso, mai aggiungere liquido quando il motore è ancora caldo. Il fenomeno dell’espansione, dovuto appunto alle alte temperature, potrebbe infatti trarre in inganno sui livelli del liquido.

Sulle percentuali di miscelazione tra liquido refrigerante e acqua distillata meglio seguire le indicazioni riportate sul flacone del liquido. Possono infatti variare a seconda del prodotto usato.

Ultima modifica: 19 novembre 2018