Come capire se un autovelox è attivo, o meno?

428 0
428 0

Gli autovelox, ossia i dispositivi in mano alle forze dell’ordine atti a rilevare la velocità di crociera a cui procedono le auto. Il tema autovelox è sempre un tema controverso, perché sono parecchie le situazioni anomale che negli anni si sono riscontrate e che hanno determinato una sorta di illegittimità intrinseca al mezzo, per lo meno nell’opinione pubblica.

Autovelox: non ci sono certezze

Purtroppo (o per fortuna, a seconda di come si guardi la questione), non ci sono certezze circa il funzionamento dell’autovelox. Però, in effetti, potrebbe anche essere spento per una serie di motivi:

  1. Potrebbe non essere in funzione per un guasto;
  2. Altra evenienza: potrebbe non essere attivo per via di una decisione amministrativa o politica;
  3. Potrebbe essere danneggiato: negli anni gli autovelox sono stati più volte oggetto di atti vandalici, che ne hanno portato al non funzionamento;
  4. Oppure, per via di eventuali incongruenze del rilevatore di velocità con la normativa vigente. In questo caso, deve essere spento.

C’è solo un modo

Nessuno può sapere con certezza se, in un dato momento, un autovelox sia in funzione o meno. A meno che, prima di mettersi in viaggio, non si decida di fare un lavoro certosino mettendosi a consultare il sito della Polizia, in cui quotidianamente vengono elencati gli autovelox attivi.

Ma, la domanda sorge spontanea, davvero si ha tutto questo tempo? In alternativa, che cosa fare per non incorrere nelle temute multe, causa anche di decurtazione dei punti della patente?

Chi va piano…

Chi va piano va sano e va lontano, recita un detto. A cui si dovrebbe aggiungere un’ulteriore precisazione: chi va sano, va lontano e non prende multe.

Infatti, gli autovelox sono un’arma vincente per le pubbliche amministrazioni che vogliono fare cassa oppure mettere un po’ di ordine e un po’ di sicurezza sulle strade.

Questo per dire che l’unica certezza che si ha, quando si è alla guida, è relativa al proprio comportamento. Dunque, per non essere vittime degli autovelox e conseguenti multe c’è solo una cosa da fare: procedere alla velocità indicata sul tratto stradale che si sta percorrendo.

Ultima modifica: 14 febbraio 2020