Circuito di Sochi: storia e curiosità

1618 0
1618 0

L’autodromo di Sochi è un circuito che è stato costruito per le gare di Formula 1. Si trova a circa 30 km a sud-est dal centro della città di Soci, situata in Russia, sul Mar Nero. Questo circuito è stato creato attorno al Sochi Olympic Park, un gruppo di impianti costruiti per i Giochi Olimpici invernali del 2014.

La nascita del circuito di Sochi

Nel 2011, il governo russo destina 195.4 milioni di dollari alla costruzione del circuito di Sochi per ospitare il Gran Premio del 2014.Tuttavia, si inizia a ipotizzare di spostare il Gran Premio al 2015, per non interferire con i Giochi olimpici di quell’anno, ma, alla fine, i Giochi si sono svolti come previsto e il Gran Premio è stato gareggiato nel 2014.

L’approvazione per il tracciato della pista è stata data ad agosto 2014, due mesi prima del Gran Premio, svoltosi il 12 ottobre 2014 e vinto da Lewis Hamilton con la Mercedes. Nel giugno 2021, Liberty Media ha dichiarato che, a partire dalla stagione 2023, il Gran Premio di Russia si disputerà sul tracciato dell’Igora Drive.

Il circuito 

Il circuito di Sochi è lungo 5.848 metri e questo lo rende il quinto in ordine di lunghezza in Formula 1. Èstato progettato dall’architetto tedesco Hermann Tilke e parte dal parco olimpico vicino alla stazione ferroviaria, per poi scendere verso Medals Plaza, ovvero il luogo in cui si svolgeva la cerimonia di consegna delle medaglie olimpiche. Il circuito compie l’intero giro della piazza e arriva al Bolshoy Ice Dome, con diverse curve strette, per poi giungere sopra il villaggio olimpico e la Adler Arena Skating Center. Attraversa il Sochi Olympic Skating Centre, l’Ice Cube Curling center e si chiude con una curva di 180 gradi.

Il tracciato è pensato per essere percorso in senso orario ed è composto da 18 curve, 12 a destra e 6 a sinistra. È caratterizzato da un settore ad alta velocità, dove si possono realizzare numerosi sorpassi, e da un secondo e terzo settore pieni di tornanti a media-bassa velocità. L’asfalto non è molto abrasivo e, quindi, il consumo degli pneumatici è limitato. Gli autisti che non partono in pole position, spesso si trovano davanti, per via dell’effetto scia che si verifica dopo la prima curva.

I record 

La prima gara del Gran Premio di Russia ha visto la vittoria Lewis Hamilton, che è riuscito ad ottenere ben 3 vittorie su 5 edizioni. Nel 2016 il Gran Premio è stato vinto da Rosberg, che ha ottenuto anche il suo primo Grand Chele. 

Nel 2017, invece, la vittoria va al pilota finlandese della Mercedes, Valtteri Bottas. L’anno seguente, durante la gara, Bottas si ritira e regala la vittoria a Lewis Hamilton. La gara del 2020, invece, è stata vinta da Bottas, mentre Max Verstappen è arrivato in seconda posizione e Hamilton in terza.

Ultima modifica: 24 gennaio 2022