Cilindrata moto: quale può andare in autostrada

387 0
387 0

Possedete già una moto o avete intenzione di comprarne una? Attenzione alla cilindrata: moto poco potenti non possono correre in autostrada. Vediamo quali nello specifico.

Scooter e 125

Al tempo del governo Renzi, la revisione del Codice della Strada ha portato a una novità che forse alcuni ignorano. Di certo, questa norma non potrà essere sfuggita ai motociclisti più attenti e soprattutto ai più giovani. Sono loro, infatti, che di solito rivestono il ruolo di guidatore di scooter e moto con cilindrata pari a 125 cm cubici.

Questi mezzi, ormai da qualche anno, possono viaggiare su autostrada. Chiaramente, con la ratifica della legge, si è prevista una restrizione: coloro che si cimentano nella guida devono obbligatoriamente essere maggiorenni. Detta norma potrà essere anche considerata discutibile da qualcuno, visto che normalmente in autostrada si viaggia ad alta velocità o con una intensità di corsa superiore rispetto alle normali reti stradali.

Fatto sta che l’Italia, prima di questa modifica, era l’unico Paese europeo a non avere una norma del genere. Si può quindi considerare tutto ciò come un passo in avanti, con una punta di progressismo liberare, intento a dare maggiori possibilità a tutti. Potrebbe essere frustrante svolgere viaggi lunghi per chi non possiede moto di cilindrata superiore su strade provinciali.

Viaggiare in autostrada con la moto

La riforma del 2016 di cui si è detto, ha aperto le possibilità a più veicoli di poter viaggiare sulla rete autostradale. Avendo dato tale opportunità alle moto di piccola cilindrata, è facile comprendere come tutte le altre di grandezza maggiore possono percorrere le corsie autostradali di tutta Italia senza problemi.

Il principio regolatore che vige, è quello secondo cui con la maggiore età il guidatore è responsabile di sé stesso. Bisogna precisare che, se a livello formale, questa prescrizione è vera, sul piano concreto si devono aprire gli occhi: i pericoli esistono per tutti su strada, ma ovviamente un soggetto meno esperto, perché più giovane, solitamente può incorrere con maggiore frequenza in errore e trovarsi davanti a dei rischi irreparabili.

Dunque, è dovere consigliare sia la percorribilità di brevi tratti in moto con piccola cilindrata e soprattutto l’utilizzo di tali veicoli solo in caso di sicurezza e di diversi anni di apprendistato alla guida. Sugli scooter, inoltre, è noto il divieto di portare dei passeggeri. E’ semplicissimo essere scoperti su autostrada grazie all’utilizzo di videocamere che monitorano i tratti in modo costante. Sia per questo motivo, che per la sicurezza, pare obbligatorio il rispetto del Codice della Strada in maniera rigorosa.

Ultima modifica: 23 novembre 2018