Che cos’è l’assistenza al cambio di corsia

916 0
916 0

Il cambio di corsia è un momento topico durante la guida: crea problemi l’angolo cieco che si crea quando lo spazio dietro non è più visibile con gli specchietti retrovisori. Per prevenire i sinistri da angolo cieco (specie nei sorpassi), la ricerca tecnologica dei vari costruttori automobilistici ha quindi creato un sistema di assistenza al cambio di corsia o Blind Spot Information System, (sistema di informazione sull’angolo cieco): un dispositivo di rilevamento veicoli nelle zone laterali-posteriori.

Che cos’è l’assistenza al cambio di corsia

Questo sistema sfrutta due piccole telecamere, poste sotto gli specchietti retrovisori esterni, che coprono l’angolo di visuale scoperto sui lati dell’auto. In aggiunta a questi accessori, ci sono due sensori radar a medio raggio nella parte posteriore del veicolo che monitorano le aree intorno a questo e lungo la linea diagonale posteriore. Se viene rilevata la presenza di veicoli nell’angolo cieco o in rapido avvicinamento da dietro, il sistema avvisa il guidatore, tramite un segnale luminoso che appare nello specchietto laterale o attraverso un alert tattile (il volante che vibra).

Assistenza al cambio di corsia: come funziona

Come detto, le case automobilistiche montano due sensori radar, su entrambi i lati del paraurti posteriore, misurando la distanza e la velocità relativa dei veicoli circostanti. Alle velocità superiori a 60 km/h, il sistema segnala al conducente la presenza di un veicolo in rapido avvicinamento entro una zona di 50 metri retrostante alla vettura oppure nel punto cieco.

Il sistema monitora il traffico presente dietro all’auto per individuare situazioni rischiose nel caso di cambio di corsia. Una spia luminosa, inserita nel retrovisore laterale, avvertirà il conducente qualora un veicolo non risulti visibile nel punto cieco dello stesso lato oppure sopraggiunga in quella zona entro 5 secondi.

Quando il guidatore aziona l’indicatore di direzione per poter cambiare corsia, la spia di segnalazione inizierà a lampeggiare, accompagnata da un segnale acustico. Il conducente potrà inserire/disinserire manualmente il sistema, premendo su un interruttore posto sulla plancia, l’ultima impostazione nota del sistema verrà memorizzata.

Utilità dell’assistenza al cambio di corsia

Da alcuni studi emerge come le tecnologie progettate per assistere il cambio di corsia potrebbero ridurre del 20% le morti causate dall’uscita di strada delle vetture. Secondo le stime di alcune case costruttrici, negli incidenti gestiti dal Side Assist, l’80% degli infortuni è fatale o grave, contro il 50% di incidenti di tipo diverso. In generale, questa tecnologia è di ausilio per conducenti che hanno poca dimestichezza coi sorpassi e nei viaggi sulle strade extraurbane trafficate.

Ultima modifica: 5 gennaio 2022