Certificato KA: a chi serve e come ottenerlo

456 0
456 0

Il certificato KA – come del resto il certificato KB – non è altro che uno dei cosiddetti CAP, ossia un Certificato di Abilitazione Professionale obbligatorio. La differenza sostanziale tra i due riguarda il mezzo, il veicolo in questione: se il KA è pensato per la guida professionale di motoveicoli, il KB è il certificato professionale indispensabile per chi guida le autovetture. Naturalmente questa è solo una premessa per essere più precisi.

Il certificato KA è richiesto per la guida di motoveicoli che abbiano una di massa complessiva fino 1,3 t e che siano adibiti al servizio pubblico (o, anche, al noleggio con conducente). In altre parole, il certificato KA è associato alla patente di guida A. Vale quindi la pena sottolinearne la differenza con il certificato KB, tipicamente richiesto per coloro che sono alle prese con la guida di taxi, e dunque autovetture. Per essere ancora più espliciti, il certificato KB è associato alla patente di guida B.

Il CAP è sempre obbligatorio?

Come spesso accade, la risposta è: dipende. Dipende infatti da che uso si fa del veicolo. Per esempio, se il veicolo viaggia senza che a bordo vi siano passeggeri o senza che il conducente stia svolgendo il servizio professionale, allora non è obbligatorio avere il certificato CAP. Un’altro punto importante, in materia di CAP, è il cosiddetto principio di contenimento: il che significa che in presenza di certificato KB, quello KA si dà per scontato, perché contenuto nel B. Detto in altri termini, si spera ancora più chiari, chi è in possesso del certificato KB può guidare anche veicoli per cui si richiede il certificato KA.

Certificato KA: un unicum con la patente

Un’altra precisazione è doverosa, soprattuto per chiarire quanto detto fino ad ora: il CAP – dunque anche il KA – vale se è valida la patente. E pertanto, se la patente scade o è in via di scadenza, la stessa sorte spetterà al CAP, il quel perde di validità insieme alla patente scaduta. Ricordiamo, però, che il KA – come tutti i CAP – è una questione a sé stante con la patente: il CAP viene infatti rilasciato a seguito di un esame teorico in forma orale e deve essere rinnovato ogni 5 anni tramite una visita medica.

Ultima modifica: 28 giugno 2019