Catene per scooter: come montarle?

232 0
232 0

Ma con la neve e il gelo non è meglio starsene al caldo di casa? Evidentemente no, se ci sono migliaia di inguaribili appassionati delle due ruote che non si lasciano intimidire nemmeno dal manto bianco sull’asfalto. Bianco e soprattutto scivoloso, e perdere aderenza in sella a uno scooter o a una moto non è la stessa cosa che farlo in automobile. Se dunque non vogliamo rinunciare alla nostra “malattia” a due ruote vediamo come poter realizzare il nostro sogno anche in condizioni al limite: vediamo nel dettaglio le catene per scooter e moto.

Cosa prevede la legge in Italia e in Europa

Il Codice della strada fissa precise prescrizioni in materia di guida sulla neve. Per gli autoveicoli l’obbligo è quello di avere a bordo le apposite catene metalliche da montare alla bisogna. Oppure di procedere con pneumatici specifici (gomme termiche) a mescola più morbida delle tradizionali e profilo rialzato. Altra opzione è dotarsi delle cosiddette gomme “quattro stagioni”, utlizzabili indifferentemente tutto l’anno purché abbiano l’apposita omologazione ministeriale.

L’obbligo abbraccia il periodo che va dal 15 novembre al 15 aprile, e in caso di violazione sono previste salate multe. Ma cosa stabilisce il Codice della strada se le ruote sotto il motore sono due e non quattro? A differenza di quanto avviene in altri Stati, probabilmente anche in virtù delle diverse condizioni climatiche, in Italia non è mai stata varata una disciplina specifica. L’obbligo di catene non si applica a moto e scooter che ne sono esentati, ma devono interrompere la marcia in caso di nevicata con deposito sulla carreggiata o di fondo ghiacciato. La sanzione per chi contravviene parte da un minimo di 85 euro.

Una condizione paradossale se si considerano per l’appunto le differenze con altri Paesi europei. Nel nostro Paese al momento non si è riusciti a fare di meglio di quanto stabilito dalla “Direttiva sulla circolazione stradale in periodo invernale e in caso di emergenza neve” del 16 gennaio 2013, ovvero il compromesso che abbiamo appena testé descritto.

Le catene per scooter e moto

Ma chiaramente la legge non impedisce di procedere su due ruote con catene da neve. Non si tratta di un gesto stravagante ma di una soluzione che si può rilevare utile per guidare in sicurezza quando la sede stradale non è completamente ricoperta di neve e ghiaccio. In attesa che, anche in Italia, si vari una normativa che tenga conto anche delle due ruote e che le aziende inizino a investire in ricerca e applicazione delle ruote termiche sulle motociclette, ai centauri non resta che fare i conti su ciò che è.

Le catene per scooter hanno un prezzo accessibile e non sono difficili da montare. Particolarmente agevole il dispositivo con tensionamento manuale. In pratica, consente di applicare le calze alle ruote partendo da un punto e lasciando che la catena si tenda automaticamente. Dispongono di un cavo interno flessibile per facilitarne il montaggio.

Inoltre, può essere utile scegliere quei modelli caratterizzati da componenti colorate che favoriscono il fissaggio seguendo comodamente il libretto di istruzioni.

Ultima modifica: 10 gennaio 2020