Casco integrale moto VS casco normale: confronto

212 0
212 0

Il casco per ogni motociclista –oltre che essere obbligatorio per Legge- è un accessorio di protezione ed estetico che va però scelto con molta attenzione e in base all’utilizzo e al gusto personale. Sfatiamo da subito il mito del casco ‘Sacro Graal’, quello in assoluto ritenuto il più perfetto per tutti i motociclisti. Nella realtà, in commercio abbiamo una vasta gamma di caschi progettati per ogni tipologia (ed esigenza) di motociclisti. L’evoluzione dei caschi è andata di pari passo con quello delle due ruote. Quest’ultime sempre più moderne, tecnologiche e veloci mentre i caschi sempre più resistenti e sicuri. Dicevamo che la scelta del casco è basata sulle proprie esigenze di viaggio e di utilizzo e forse il modello più desiderato è quello integrale ma cosa lo differenzia da un casco normale?

Il casco integrale moto

Iniziamo con il dire che questa tipologia di caschi per moto è quella più consigliata in fatto di sicurezza e comodità, rispetto alle altre tipologie di caschi. Inoltre è l’unico casco moto consentito durante le competizioni sportive. Inoltre è possibile trovare diversi modelli in commercio.

Casco moto integrale: i pro e i contro

Massima sicurezza rispetto al casco normale, infatti, la calotta avvolge integralmente la testa per una maggiore protezione in casa di cadute. Oltre a proteggere il viso anche dal vento e dalla pioggia.

A suo favore possiamo quindi affermare che da una maggiore protezione sia nelle cadute e sia dalle intemperie. Di contro possiamo dire che può essere più scomodo di un casco normale e molto più pesante. Quindi come casco potrebbe non essere adatta a tutti.

Il casco normale moto

In questo caso abbiamo ci troviamo davanti un casco semplice che lascia scoperto il mento perché privo di una protezione. Abbiamo anche una seconda versione ‘light’ dove la copertura rigida arriva solo alle orecchie. Diminuendo così le parti protette.

Casco moto normale: i pro e i contro

Leggero e molto comodo nell’indossarlo. Ideale per i periodi estivi e per le strade cittadine, infatti, è il casco più utilizzato dai possessori di scooter. Di contro possiamo dire che ha un livello di protezione molto inferiore rispetto alla tipologia del casco integrale.

In conclusione possiamo dire che la versione integrale è consigliata alla maggior parte dei motociclisti però non a chi guida gli scooter o viaggia sempre in città, in questi casi è sempre consigliato l’acquisto e l’utilizzo di un casco moto normale.

Ultima modifica: 12 settembre 2022