Casco con bluetooth: come sceglierlo

211 0
211 0

Quante volte andando in moto con un’altra persona o viaggiando con una comitiva di bikers vi sarete rammaricati per non poter commentare con loro la bellezza del paesaggio attraversato o non aver potuto segnalare tempestivamente una necessità urgente. A questa esigenza ha risposto una innovazione tecnologica che da qualche tempo è ormai ampiamente diffusa. Tecnicamente si chiama “interfono” il dispositivo che permette di comunicare in tempo reale tra compagni di viaggio. È perlopiù integrato nel casco così da consentire una agevole esperienza di guida e comunicare al contempo.

Cos’è il casco bluetooth

L’evoluzione della tecnologia ha accentuato la progressiva eliminazione dei congegni dotati di fili. Anche l’interfono per casco moto si è adeguato utilizzando la tecnologia bluetooth. Una conquista non soltanto in termini di comodità, ma soprattutto di sicurezza. Si può affermare pertanto che ormai non ci sono più scuse per chi guida la moto brandendo il telefonino, alla pari degli automobilisti.

E il bluetooth ha permesso di eliminare anche il filo degli auricolari, che comunque restano un valido sistema per la guida in sicurezza ma possono esporre a qualche rischio qualora si debba riposizionarli in movimento. Il bluetooth peraltro consente sia di parlare al telefono mentre si è alla guida, sia di comunicare con passeggeri e amici centauri.

Nel gergo dei motociclisti vi potrà capitare di sentirlo chiamare anche “talkbox” o “talkback”. All’estero si chiama “tally”, termine confidenziale con cui si definisce un qualsiasi interfono. In commercio potrete trovare numerosi sistemi di intercomunicazione, che appariranno pressoché uguali ai meno avvezzi alle cose tecnologiche.

Come un casco con bluetooth?

Iniziamo col dire che i dispositivi interfono possono essere installati all’interno del casco e collegati tra loro, ma la stragrande maggioranza dei caschi di nuova generazione prevede apparati bluetooth.

Nella scelta fatevi guidare pertanto dalle diverse funzionalità e dal vostro tipo di utilizzo della due ruote. Ricordate che il bluetooth è un sistema intelligente e rapido. Una volta attivato cerca qualsiasi altro strumento con il quale collegarsi: creato il link il gioco è fatto.

Di solito chi viaggia con un passeggero mantiene il collegamento sempre attivo in modo che il dialogo possa essere costante. Verificate con il rivenditore il sistema bluetooth in questione facendo attenzione ad esempio alla interoperabilità con il telefono. Se arriverà una chiamata mentre state dialogando con un altro biker si potrà rispondere con un semplice tocco del tasto esterno del connettore.

Quanto deve costare un casco interfono con bluetooth? Un prodotto di buon livello non può costare meno di 100 euro. I kit sono più costosi perché danno la possibilità a gruppi di motociclisti di restare collegati tra di loro a centinaia di metri di distanza.

Ultima modifica: 30 agosto 2022