Candele: cosa sono e a cosa servono

2132 0
2132 0

Le candele rappresentano degli elementi essenziali per i nostri autoveicoli con la funzione di innescare la scintilla utile alla combustione del motore.

Le candele vengono inserite all’interno della testa di ogni cilindro e la loro funzione è quella di garantire i meccanismi utili all’accensione della miscela aria-combustibile. In questo modo, si viene ad innescare la combustione stessa all’interno del motore.

Cosa sono

Lo scopo delle candele è quello di creare un flusso di corrente all’interno dello spazio che si ritrova tra un elettrodo di massa ed uno centrale. Non solo, al fine di prevenire eventuali dispersioni, nonché per garantire che il flusso elettrico possa andare verso la corretta direzione, l’elettrodo centrale deve essere circondato e avvolto da un isolante ceramico. Va precisato, inoltre, che affinché si possa realizzare una scintilla, che sia poi in grado di dar vita ad una combustione, questa dovrà essere di circa 30.000 volt.

Non è tutto, poiché nell’arco di un minuto, è possibile che si vengano a creare all’incirca tra 500 e 3.500 scintille. Da sottolineare infatti che, per un corretto funzionamento dell’intero sistema, è consigliato che le candele vengano pulite una volta che siano stati percorsi 10.000 Km. Dovranno poi anche essere sostituite dopo che siano stati percorsi dai 40.000 ai 60.000 Km circa.

Che funzione hanno

Qual è l’effettiva funzione delle candele? Queste rappresentano uno dei componenti fondamentali all’interno del sistema di iniezione di un motore. Le candele, infatti, non sono altro che la parte terminale che dà origine alla scintilla, appunto, utile ad accendere la miscela aria-carburante. E’ proprio quest’ultima, inoltre, a consentire il funzionamento del motore in sé. Chiaramente, anche le candele, come altri componenti dell’intero sistema di funzionamento, vanno incontro ad usura o meglio, tendono per così dire a consumarsi. Ecco allora che è importante che queste vengano regolarmente sostituite, ovviamente in relazione al tipo di veicolo su cui siano montate, nonché seguendo le indicazioni del costruttore.

Le candele ricevono corrente elettrica, ad alto voltaggio, dalla bobina per poi utilizzarla nell’accensione della miscela aria-carburante, che avviene all’interno della camera di combustione. Nel caso in cui una candela non dovesse funzionare correttamente, potrebbero verificarsi dei problemi, quali anche la mancata accensione del veicolo. Per questo è opportuno prestare la dovuta attenzione ai segnali e alle spie che indicano quando le candele siano da sostituire. Un primo segnale che possa far capire che le candele abbiano qualche problema potrebbe essere il fatto che l’accensione del veicolo non è immediata quando si gira la chiave.

Un non corretto funzionamento delle candele potrebbe, inoltre, comportare serie conseguenze sull’intero impianto di scarico, fino addirittura al totale blocco di quest’ultimo. Laddove si venisse a creare un problema di tale portata, sarà necessario far sostituire la marmitta catalitica, oltre, chiaramente alle candele.

Ultima modifica: 1 aprile 2018