Camion elettrici arrivano in Germania, scopri i dettagli

506 0
506 0

Se ne parla oramai da qualche anno, diciamo da almeno un paio di edizioni di IAA, la fiera di riferimento per il mondo dei trasporti che si tiene ogni due anni ad Hannover. Stiamo parlando dei camion elettrici, ossia di quei veicoli che, nonostante la portata di almeno 16 tonnellate, dovrebbero muoversi solo ed esclusivamente grazie alla trazione elettrica.

In effetti, se si guarda lo stato della tecnica, i camion elettrici non sembrano più essere un mero esercizio di stile: praticamente tutti i costruttori ne hanno uno in gamma. Ma davvero i camion elettrici rappresentano la soluzione ai problemi legati alla sostenibilità del trasporto merci? Vediamo nel dettaglio quali sono le opportunità e quali i limiti di questi veicoli.

Le opportunità del trasporto elettrico

Il trasporto elettrico sembra essere la panacea di tutti i mali, perché i veicoli elettrici sembrano non inquinare, non fanno rumore, non emettono nulla di dannoso nell’ambiente. O, almeno, così si dice. Tanto che, attraverso diversi test, sulle strade europee – soprattutto su quelle tedesche – oggi circolano alcuni esemplari di camion elettrici.

Ci sono però delle considerazioni da fare: i veicoli elettrici costano di più – e non poco – perché a costare è soprattutto la batteria (che nel caso dei camion ha una certa rilevanza in termini di ingombri e di pesi, dunque di impatto negativo sul carico utile). I veicoli elettrici hanno autonomie ancora molto basse e, soprattutto, oggi a livello Paese non esiste un’infrastruttura adeguata per permettere la ricarica di questi mezzi. Pertanto, sebbene alcune opportunità offerte da questi veicoli siano innegabili – si pensi alle consegne notturne, finalmente silenziose – ci sono ancora parecchi nodi da sciogliere.

I limiti

Ma davvero siamo convinti che il camion elettrico possa prendere il posto dei camion a Diesel? Davvero siamo convinti che le lunghe percorrenze possano essere coperte da un camion che non soltanto presenta basse autonomie, ma che ha anche il problema di doversi rifornire in stazioni specifiche, quelle cioè dotate di colonnine elettriche specifiche per la ricarica?

Praticamente tutti gli stakeholder sono unanimi nel pensare che per ora i camion elettrici non andranno a sostituire i veicoli tradizionali, i quali nelle versioni Euro 6 hanno ancora parecchio da esprimere in termini di analisi costi benefici e di efficienza.

Ultima modifica: 5 marzo 2019