Cambio pneumatici: multe e sanzioni se non si fa il cambio

956 0
956 0

Il problema relativo al cambio pneumatici della propria autovettura è molto meno complesso rispetto a quanto possa sembrare. Quando ci si avvicina alla stagione estiva è necessario prestare attenzione all’innalzamento delle temperature, adeguando il proprio veicolo con la necessaria sostituzione degli pneumatici (operazione questa da effettuare anche nel periodo invernale, ndr). Riportiamo pertanto di seguito tutte le operazioni necessarie da affrontare per riuscire al meglio in questo compito.

Il cambio degli pneumatici in estate

Il cambio delle gomme che va effettuato all’inizio della stagione estiva è importante come quello che deve essere fatto prima dell’inizio della stagione invernale. Diversamente da quanto avviene in inverno, quando nella maggior parte dei casi è sufficiente l’utilizzo delle catene da neve per evitare i pericoli derivanti dalle strade scivolose, in estate questo tipo di operazione non è certamente attuabile: l’unica soluzione è la reinstallazione di gomme adeguate, dal momento che gli pneumatici utilizzati durante il periodo invernale sono decisamente sensibili alle elevate temperature. Ribadiamo pertanto che la sostituzione delle gomme in estate non deve essere presa come un semplice consiglio da seguire o meno, ma va considerato come un obbligo da rispettare per la sicurezza propria e del veicolo di cui si dispone.

Le possibili sanzioni per il 2017

L’obbligo della sostituzione degli pneumatici è in vigore dallo scorso 15 aprile, attraverso l’ultima circolare ministeriale emessa relativa a questo tipo di situazione. A partire da quella data tutti gli automobilisti hanno avuto un mese di tempo per provvedere alla dotazione estiva di ciascun veicolo, con scadenza prevista il prossimo 15 maggio.

Se al termine del periodo indicato non sarà stata effettuata tale operazione, è possibile incorrere in sanzioni amministrative piuttosto gravi: le multe cui si può andare incontro prevedono infatti importi molto alti, che vanno dai 422 ai 1695 euro; è previsto inoltre il ritiro della carta di circolazione oltre all’obbligo di visita e di prova presso la sede più vicina della Motorizzazione Civile.

L’eccezione

Tuttavia esiste un caso eccezionale che non prevede la sostituzione delle gomme durante il periodo estivo. Tale esenzione può essere applicata solamente nel caso in cui il cosiddetto codice di velocità (ossia la velocità massima alla quale una gomma può viaggiare, ndr) degli pneumatici montati sia uguale o superiore a quello indicato sul libretto de veicolo sotto la voce “pneumatici”. Tuttavia è consigliabile non correre rischi ed effettuare le opportune operazioni di sostituzione delle gomme nei periodi previsti.

Ultima modifica: 4 maggio 2017