Cambio olio motore: ogni quanto farlo

26381 0
26381 0

Nell’auto l’olio motore è molto importante, ecco perché diventa quasi un obbligo controllarlo periodicamente. Se poi dovesse risultare non più idoneo si deve prevedere al sua sostituzione. L’interrogativo più comune è spesso quando è necessario cambiarlo. In questa guida vi daremo dei consigli utili sia per quanto riguarda il controllo sia per ciò che concerne la sostituzione. Va però subito detto che i tempi non sono certi, ma possono variare da veicolo a veicolo. Si deve inoltre tenere in debita considerazione anche ciò che si fa con il mezzo e persino i chilometri percorsi dall’ultimo cambio. La regola generale tuttavia vuole che tanti più chilometri si sono percorsi tanto prima bisogna procedere a quest’operazione.

Olio motore elemento fondamentale della vettura

L’olio del motore copre e protegge ogni parte del propulsore. Trascurare la sua manutenzione e quindi il controllo o il cambio significa rischiare danni spesso irreversibili per la nostra vettura. L’olio infatti interviene ogni qualvolta le varie componenti de motore entrano in contatto riducendo così l’attrito. Se non fosse così durante questi contatti tra componenti si potrebbero verificare guasti e rotture. L’olio quindi svolge un fondamentale ruolo di protezione del motore. E’ in questo senso insostituibile.

Cambiare l’olio

Stabilire quando cambiarlo e magari decidere pure che tipo, sono spesso, come già detto, le incognite per gli automobilisti. Capire quale tipo di olio fa al caso della nostra vettura è semplice. Basta controllare sul libretto laddove sono segnate le caratteristiche da rispettare. Tra le varie indicazioni si potrà trovare anche il livello delle prestazioni se si acquista per il cambio un olio corrispondente. Usando una metafora molto umana si potrebbe quasi dire che l’olio è sempre sotto stress. E’ cioè molto sollecitato dalle varie componenti del motore. Questo significa che bisogna appunto cambiarlo con una certa frequenza.

Quando cambiarlo quindi?

Un primo consiglio riguarda le spie dell’auto che si accendono quando ci sono problemi. Per l’olio succede qualcosa di strano. E’ raro infatti che l’accensione della spia dell’olio significa che si è in tempo per cambiarlo. Quando ciò accade infatti spesso il motore ha già subito qualche danno. Ecco perché molti consigliano di verificare se la spia si accende e si spegne soprattutto in curva. Se ciò dovesse avvenire allora l’olio va immediatamente cambiato. Per verificare l’olio tuttavia c’è un metodo molto semplice. Basta aprire il cofano e identificare l’asticella del livello dell’olio. La si caccia, si pulisce e la si infila nuovamente. L’indicazione che l’olio lascia sull’asticella ne conferma il livello.

Ultima modifica: 18 aprile 2017