Quando cambiare il casco della moto

2120 0
2120 0

Gli amanti delle due ruote sanno molto bene che il loro casconon è perenne –anche se alcuni se ne dimenticano- ed è per questa regione che deve essere cambiato dopo 5 anni. Di norma non esiste una vera e propria data di scadenza ufficiale per i caschi delle moto e quindi ci si affida all’età media di vita ovvero 5 anni per eseguire il cambio. Naturalmente il casco si può deteriorare anche prima a causa di piccoli urti o per il clima e in particolare al suo interno. Se la parte esterna è più resistente, quella interna è sottoposta a più stress che accelera il suo deterioramento.

Casco: attenzione agli urti

Una buona regola è di sostituire il casco dopo un forte urto. Penserete che sia ovvio, soprattutto se l’urto ha provocato danni visibili –spaccature o lesioni- alla calotta esterna che ne compromettono la sicurezza però anche se a un primo esame non si riscontrano questi danni, non è detto che il casco non debba essere sostituito. Anche una microlesione può rendere inefficace il casco. Anche una semplice caduta casalinga da un’altezza di 1,5 metri può fare danni irreparabili.

Casco: gli anni passano

Dicevamo prima che la vita media di un casco per moto si aggira intorno ai 5 anni e può dipendere anche da diversi fattori come il suo utilizzo e la manutenzione. Una cattiva o peggio ancora un’assenza di manutenzione, comporterà un veloce deterioramento come del resto un suo utilizzo estremo. In questi casi è sempre meglio acquistarne uno nuovo anche prima dello scadere naturale dei 5 anni. E se invece, il casco è stato utilizzato raramente e al tempo stesso curato in maniera maniacale, è possibile utilizzarlo anche dopo quella scadenza? Assolutamente no. Oltre quella data è sempre meglio cambiarlo.

Dove verificare la data di scadenza?

Tutti i caschi messi in commercio devono essere omologati con un apposito codice alfanumerico rilasciato dal Ministero dei Trasporti. Il codice identificativo per il nostro Paese è E3 (E indica l’Europa mentre il 3 l’Italia). Però dove troviamo questa famosa data di scadenza? Abbiamo due possibilità per verificare la scadenza: la scatola di alloggiamento del casco e l’etichetta interna. Nel primo caso, molti motociclisti buttano la scatola e in quel caso si può ricorrere al controllo dell’etichetta interna. Di solito i produttori decidono di inserire la data di scadenza del casco sulla parte interna del cinturino, proprio all’altezza del mento.

Ultima modifica: 4 agosto 2021