Bulloni antifurto auto: come montarli

148 0
148 0

I bulloni antifurto auto, per alcuni mesi, sono stati salutati come la soluzione definitiva ai furti di gomme d’auto. In realtà le cose sono un po’ diverse e ci sono parecchie cose da dire circa i bulloni antifurto.

Bulloni antifurto, utili ma con cautela

I primi bulloni antifurto sono stati presentate alle fiere di settore di auto e pneumatici una ventina di anni fa: se il grande limite dei bulloni tradizionali era che qualsiasi chiave universale era in grado di svitare in quattro e quattr’otto i bulloni e di sfilare il pneumatico, il bullone antifurto partiva da un principio elementare.

Differenziare il bullone: non più il classico taglio geometrico ma un bullone completamente rotondo, apparentemente senza punti di appoggio con dei piccoli dei segmenti interni. Le prime case che decisero di avvalersi di questo genere di optional furono Volkswagen, BMW e Alfa Romeo e fu un’innovazione molto amata da parte degli automobilisti. In realtà ci sono anche alcune controindicazioni che dipendono soprattutto da come i bulloni vengono fissati. Moltissimi gommisti, per fare prima, utilizzano la normale pistola che è vero, allenta e svita i bulloni ma rischia anche di spannarli. E a quel punto la situazione diventa parecchio problematica e ce ne accorgeremo al primo giro gomme.

Bulloni antifurto: problemi e soluzioni

Dunque occorre massima attenzione e bisogna anche richiedere grande cautela al nostro gommista, in particolare se è di fiducia, perché i bulloni e anche il dado non escano danneggiati da una banalissima operazione di montaggio e smontaggio.

La chiave giusta, quella che viene venduta abbinata ai dadi, cosa pochi euro: quasi tutti i set, anche quelli ufficiali delle case automobilistiche, arrivano a costare in tutto 50-60€, ed è davvero una cifra ragionevole per fare in modo di evitare danni e rotture di scatole.

Il problema è poi svitare dadi o bulloni spannati, peggio i primi dei secondi. In qualche caso bisogna lavorare di scalpello e lubrificanti, in quelli più complicati i gommisti devono forare il bullone con una vite interna e forzare il movimento fino a sbloccarlo. Il rischio è soprattutto quello di rovinare i cerchi in lega con qualche colpo o forzatura di troppo…

Insomma, i dadi e i bulloni antifurto sono una eccellente contromisura ma necessitano di attenzione, manutenzione e cautela durante ogni smontaggio che deve essere affrontato esclusivamente con la chiave giusta, l’unica adatta a quel bullone. Purtroppo esistono anche kit (al costo do 70-80€) prodotti ufficialmente per chi ha smarrito la chiave ma utilizzati anche dai ladri.

Ultima modifica: 27 agosto 2019