Buche stradali e dissesto: chi deve risarcire i danni?

334 0
334 0

In alcune città la situazione è particolarmente tragica, in altre decisamente più vivibile. Stiamo parlando delle condizioni del manto stradale, troppe volte causa di cadute e incidenti dei cittadini. Purtroppo, infatti, nonostante la manutenzione delle infrastrutture stradali sia una dovere da parte degli enti responsabili, non sempre le strade risultano particolarmente sicure. Non è infrequente trovare buche stradali – pericolosissime sopratutto per chi viaggia su due ruote – o, più in generale, dissesti. Ma in caso di incidente, chi paga?

Buche stradali: cosa sapere

Ribadiamolo fin da subito: nelle righe che seguono non si vuole generalizzare una situazione che, se è vero che imperversa in alcuni comuni italiani, in altri è solo un’eccezione. Sì, perché per parlare di strade con buche e con dissesti occorre per prima cosa fare dei distinguo. Ci sono infatti comuni in cui l’incuria perpetuata ha reso le strade dei veri e propri colabrodo: in questi comuni, circolare, soprattutto su die ruote, può diventare davvero pericoloso.

Ci sono poi città e centri abitati in cui le strade godono di un buono stato di manutenzione. Ma anche in questi casi può succedere che, per via delle temperature o per altri numerosi motivi, una strada di per sé sana si trasformi in una “trappola” per chi cammina o viaggia sul proprio mezzo di trasporto. In caso di incidente, comunque, la situazione è analoga in entrambi i casi: a risarcire il mal capitato deve essere “colui” che è responsabile della strada.

Chi risarcisce i danni

Dunque la risposta l’abbiamo già data tra le righe: in caso di incidente dovuto a una buca oppure a un dissesto stradale – per esempio non sono rari quelli causati dalle radici degli alberi – a pagare i danni al mal capitato è l’ente pubblico responsabile della strada. In termini più semplici, quindi, se l’incidente avviene nelle strade urbane, a pagare è il comune. Se, invece, avviene in aree extra urbane, a dover risarcire la persona o le persone ferite sarà la provincia oppure la regione. Ora, vien da chiedersi, come fare per farsi risarcire nei tempi e nelle modalità corrette?

Per prima cosa, al momento dell’incidente, è bene contattare subito le forze dell’ordine, per esempio – se si è in città – i vigili urbani. Saranno loro stessi a effettuare il rilievo. Altra cosa da fare, è quella di contattare tempestivamente la propria compagnia di assicurazione: sarà lei stessa a espletare le pratiche del caso.

Ultima modifica: 28 gennaio 2019