Bonus Auto 2020: tutto quello che bisogna sapere

1929 0
1929 0

Il rilancio del mercato automobilistico e il relativo svecchiamento del parco auto del nostro Paese (Il più vecchio d’Europa) passa attraverso il Bonus Auto 2020. Non solo autoveicoli ecologici e ha bassa emissione di Co2 come i modelli elettrici, quelli ibridi e a GPL ma questa volta, anche i modelli tradizionali (Benzina e Diesel) entrano di diritto nella lista degli incentivi, oltre ai veicoli a due ruote come le moto.

Quali modelli di auto rientrano nel Bonus?

Si possono richiedere gli incentivi per acquistare e immatricolare un autoveicolo in Italia appartenente alla categoria M1 (Veicolo a motore destinato al trasporto di persone con almeno quattro ruote e una capacità massima di otto posti a sedere, incluso quello del conducente) ma con questi determinati parametri:

  1. Auto nuova ovvero usciata dal concessionario
  2. Emissione di Co2 non superiore a 60 g/Km
  3. Auto acquistata nel nostro Paese nell’arco temporale: 1 marzo 2019 – 31 dicembre 2021
  4. Il prezzo di listino non superiore ai 50mila euro, IVA esclusa e compresi gli optional.

Diesel e Benzina Euro 6: Quali incentivi?

Dicevamo in precedenza che il Governo ha predisposto anche degli incentivi destinati all’acquisto di modelli tradizionali a diesel e a benzina Euro 6 suddivisi in due tipologie sempre in base all’emissione di Co2.

Tipologia 1

  • Emissione di Co2 tra i 61 e i 90 g/Km
  • Prezzo di listino non superiore ai 48.800 euro, IVA esclusa e optional compresi

In questa prima tipologia i contributi erogati saranno pari a:

  • 3.750 euro con la rottamazione di un veicolo con più 10 anni di vita
  • 2mila euro senza la rottamazione

Tipologia 2

  • Emissione di Co2 tra i 91 e i 110 g/Km
  • Prezzo di listino non superiore ai 48.800 euro, IVA esclusa e optional compresi

In questo caso i contributi erogati saranno pari a:

  • 3.500 euro con la rottamazione di un veicolo con più di 10 anni
  • 1.750 euro senza la rottamazione

Incentivi a tempo quelli destinati ai veicoli a diesel e a benzina Euro 6, infatti, saranno validi dal 1° ottobre al 31 dicembre 2020. Inoltre, il contributo è erogato tramite accordo stipulato con il concessionario.

Aggiornamento incentivi Agosto 2020

Il 14 agosto di quest’anno sono stati modificati (Art. 74 DL 104)gli incentivi governativi per l’acquisto di autoveicoli (nuovi e di seconda mano). Andiamo a vedere i nuovi importi.

Incentivi con rottamazione

In questo primo caso, il concessionario o il venditore può scontare 2mila euro sul costo del veicolo e se contemporaneamente si decide di rottamare la vecchia auto (immatricolata prima del 1° gennaio 2020 oppure con immatricolazione di almeno 10 anni prima dalla data dell’acquisto) sono applicati i seguenti bonus governativi:

  • Da 0 a 60 g/Km Co2: 2.000 euro
  • Da 61 a 90 g/Km Co2: 1.750 euro
  • Da 91 a 110 g/Km Co2: 1.500 euro

Poniamo di poter rottamare non uno ma ben due veicoli di proprietà, quali agevolazioni sono previste? Ebbene, in questo caso si ha il diritto a un secondo incentivo di 750 euro, utilizzabile come una sorta di bonus da aggiungere agli importi già previsti. Oppure, abbiamo anche la scelta di utilizzarlo (nei tre anni successivi) come credito per l’acquisto dei bonus mobilità:

  1. Abbonamenti al trasporto pubblico locale oppure regionale
  2. Acquisto di biciclette (esempio anche a pedalata assistita)
  3. Acquisto di veicoli per la mobilità personale elettrici
  4. In fine si può scegliere i servizi di mobilità condivisa a uso individuale

Ricordiamo inoltre che il Bonus Mobilità è previsto solo per i residenti delle seguenti regioni:

  • Lazio
  • Liguria
  • Lombardia
  • Molise
  • Piemonte
  • Sicilia
  • Toscana
  • Veneto

Bonus auto

Incentivi senza rottamazione

Mentre in questo seconda caso, lo sconto proposto scende a mille euro con incettivi sono più bassi:

  • Da 0 a 60 g/Km Co2: 1.000 euro
  • Da 61 a 90 g/Km Co2: 1.000 euro
  • Da 91 a 110 g/Km Co2: 750 euro

Bonus auto di seconda mano

Anche per l’acquisto di auto di seconda mano (oppure con un massimo di 60 g/Km di Co2) sono stati istituiti dei bonus ma solo se si rottama il proprio vecchio veicolo (Euro 0, Euro 1, Euro 2 o Euro 3). In questo caso, si potrà ottenere solo lo sconto del 40% sugli oneri fiscali sulla tassa di proprietà dell’auto.

Bonus auto ‘ecologiche’

Dopo aver visionato la parte relativa ai modelli tradizionali, passiamo a quelli ecologici come le auto ibride, a Gpl ed elettriche. In questi specifici casi, gli incentivi sono più convenienti e come sempre si basano sulle emissioni di Co2. Quindi più è ecologico, il modello più sarà alto il bonus. Andiamo a vedere nel dettaglio le due categorie:

  1. Da 0 a 20 g/Km Co2
  • Bonus con la rottamazione: 10mila euro
  • Bonus senza la rottamazione: 6mila euro
  1. Da 21 a 60 g/Km Co2
  • Bonus con la rottamazione: 6.500 euro
  • Bonus senza rottamazione: 3.500 euro

Naturalmente, il prezzo complessivo della vostra nuova auto non dovrà superare i 50mila euro, IVA esclusa compresi gli optional (Comprensiva di Iva si parla di un costo di 61mila euro).

Domanda importante: Come richiedere il bonus?

Si tratta di una prassi molto semplice e si effettua online. Il primo passo è quello di collegarsi al portale dedicato alla richiesta del Bonus Auto 2020, una volta nel sito dovrete inserire i seguenti dati del vostro concessionario: Partita IVA e il numero REA (Numero identificativo la posizione di una azienda nel Repertorio Economico Amministrativo)

Nel secondo form, invece, dovrete inserire i vostri dati anagrafici. Un piccolo consiglio: meglio essere in possesso di un indirizzo mail PEC (Posta Elettronica Certifica), infatti, dopo aver effettuato le due procedure, vi arriverà la conferma tramite PEC all’indirizzo da voi inserito. A questo punto il concessionario dovrà attivare la registrazione con relativo invio della password e delle istruzioni per accedere al portale in tutta sicurezza. A questo punto sarete pronti per trasmettere la richiesta di accesso ai fondi governativi relativi all’acquisto della vostra nuova automobile. Se avete dubbi in merito alla procedura e a cosa si può o non si può fare con il bonus auto 2020, potete tranquillamente consultare le FAQ presenti nel sito.

Ultima modifica: 30 ottobre 2020