Bollo moto d’epoca: quanto costa il mantenimento?

1771 0
1771 0

A tutti gli appassionati e collezionisti di moto d’epoca interessa sapere qual è il costo per mantenere questo mezzo, in particolar modo, di seguito ci si vedrà il regime dell’imposta di bollo annuale.

Esenzione bollo per motoveicoli con più di 30 anni

Le moto storiche sono esenti dal pagamento del bollo. Per godere del beneficio, i motoveicoli ultratrentennali devono avere entrambe le seguenti caratteristiche:

  • essere stati prodotti da oltre 30 anni (generalmente l’anno di costruzione coincide con l’anno della prima immatricolazione sia in Italia che in altro Stato); –
  • non essere adibiti a uso professionale (esercizio di attività di impresa, arti o professioni).

Le moto d’epoca ultratrentennali sono completamente esenti dal pagamento del bollo, in maniera automatica, non è necessario che siano iscritte in un registro storico e non occorre fare domanda. Tuttavia se la moto d’epoca non viene tenuta come pezzo da collezione, ma circola su strade e aree pubbliche, allora il proprietario deve pagare una tassa di circolazione forfettaria valida per l’intero anno solare, il cui importo varia a seconda della Regione (si aggira sui 15/20 euro).

Esenzione bollo per le moto d’epoca che hanno più di 20 anni

L’art. 1 comma 1048 della L n. 145 del 30 dicembre 2018 prevede che dal 2019 gli autoveicoli e i motoveicoli di interesse storico e collezionistico con anzianità di immatricolazione compresa tra 20 e 29 anni, (e con certificato di rilevanza storica rilasciato da A.S.I., F.M.I., Storico Fiat, Storico Lancia e Storico Alfa Romeo, riportato sulla carta di circolazione), possano pagare la tassa automobilistica con una riduzione del 50%. A tal fine, quando si paga il bollo, basterà presentare una copia della carta di circolazione che certifichi, appunto, la storicità della moto.

Eccezioni bollo per le moto storiche

Visto che il “bollo” è una tassa regionale, alcune regioni contemplano diverse esenzioni e riduzioni per le moto storiche ultraventennali. In Lombardia per esempio, la legge regionale 10/2003 prevede, a beneficio dei residenti, l’esenzione totale dal bollo di moto storiche da 20 a 29 anni, purché i veicoli siano in possesso del certificato di rilevanza storica o dell’attestato di datazione e storicità (ma ottenuto prima del 2010). Nella Provincia autonoma di Trento e in Emilia Romagna le moto ultraventennali non a uso professionale, iscritte nei registri, godono dell’esenzione totale (a Trento quelle a uso professionale pagano il 50%). Infine nella Provincia di Bolzano il bollo moto d’epoca 20/29 anni si paga al 50%.

Ultima modifica: 15 giugno 2021