Bollo auto regione Lombardia cosa sapere

1053 0
1053 0

Si tratta di un imposta locale che va nelle casse della Regione. Considerando che alcune sono a statuto speciale è chiaro che si tratta di una tassa che varia di zona in zona

In Lombardia ad esempio è stata introdotta una novità che consente ai cittadini di risparmiare sul bollo auto. Stiamo parlando della domiciliazione bancaria. Con questa richiesta ogni contribuente può ottenere fino al 10% del risparmio sul bollo auto. Non tutti i veicoli possono però ottenere questa agevolazione. Infatti non è prevista né per i rimorchi più pesanti di 3 tonnellate e mezzo né per automobili che hanno più di trent’anni di vita. Possono richiederlo solo gli automobilisti facenti residenza in Lombardia e gli abitanti della regione regolarmente registrati nell’A.I.R.E. ossia l’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero.

Le modalità

Esistono due tipologie di modalità con cui si può richiedere di ricevere la domiciliazione bancaria del bollo auto. Si può fare online tramite Area Personale nel Portale dei Tributi. Si può accedere tramite codice usa e getta, smart card o SPID. Questo può essere fatto entro la fine del mese precedente al pagamento. Entro 15 giorni dal pagamento si può invece compilare un mandato online per l’autorizzazione all’addebito ed inviarlo poi tramite posta ordinaria a Casella Postale n° 11048 20159 Milano. Entrambi i servizi hanno il costo di un solo euro. La Lombardia è la prima regione italiana ad avviare questa sperimentazione. Vedremo se l’iniziativa avrà il successo sperato. Sul portale online della regione potete trovare degli strumenti per calcolare il vostro bollo auto. E’ anche possibile pagare la tassa online, tramite carta di credito. Se invece volete pagare dal vivo allora potete utilizzare il sito della regione Lombardia per localizzare il posto più vicino a voi in cui pagare.  Registrandovi al sito potete anche utilizzare la vostra area personale online per registrate tutti i pagamenti e inserire promemoria per i versamenti futuri dovuti.

 

Ultima modifica: 29 marzo 2017