Batteria telecomando auto: come sostituirla

38144 0
38144 0

Ormai sono diventati uno standard, da diversi anni presenti ed in dotazione in automobili di qualsiasi livello, i telecomandi a distanza partono da funzioni basilari per arrivare a diventare sempre più complessi. Possono permettere di aprire e chiudere a distanza l’auto o di aprire il bagagliaio, nei casi più ‘evoluti’ permettono di aprire elettricamente il portellone del vano bagagli, quindi non solo sbloccare la chiusura, abbassare o alzare i finestrini, in certi casi persino avviare il motore o permettere di essere ‘riconosciuti’ dalla propria auto semplicemente tenendo il tasca il telecomando in dotazione.

Non si può negare che abbiano semplificato la vita o, quantomeno, agevolata dal punto di vista dell’utilizzo dell’auto, se si pensa ad esempio a quando piove e c’è la possibilità di avere a disposizione le portiere aperte già prima del nostro arrivo, evitando quindi la tradizionale ricerca del buco della serratura con relativa infradiciatura in contemporanea. Battute a parte, i telecomandi sono diventati parte di uno standard di utilizzo di cui, oggi, difficilmente si riuscirebbe a fare a meno. Ma tutto questo vale se il loro funzionamento è efficiente, in senso stretto tutti i vantaggi del mondo diventano nulli in presenza di una batteria scarica.

Cambiare la batteria scarica

La sostituzione della batteria scarica del telecomando auto è un’operazione sostanzialmente facile, ma che può complicarsi a seconda del modello di auto a cui si riferisce. Generalmente si possono trovare due soluzioni principali per quello che riguarda il vano contenitore della batteria integrato al telecomando: 1) un vano interno al telecomando, 2) un vano esterno dotato di un tappo apposito.

Nel caso di vano interno al telecomando, per quanto riguarda la sostituzione della batteria, generalmente si procede all’apertura del telecomando stesso, che può essere fatta attraverso lo sblocco, con un piccolo cacciavite, di un dentino che incastra le due parti in plastica della scocca o attraverso la rimozione di uno sportellino posteriore ai bottoni simile a quello del telecomando del televisore. In entrambi i casi l’apertura darà accesso alla batteria da sostituire; la nuova deve essere assolutamente identica.

Nel caso di vano esterno al telecomando, questo è generalmente posto nella parte posteriore e presenta un’apertura a vite, sbloccabile con un cacciavite o anche con una moneta.

Importante è procedere alla sostituzione della batteria quando si verificano i primi segnali e non attendere che la batteria si esaurisca del tutto, perché si potrebbe incappare nel problema, fastidioso, di dover ricodificare il telecomando.

Ultima modifica: 24 aprile 2017