Batteria auto: come proteggerla dal freddo?

626 0
626 0

Il freddo può essere un nemico del buon funzionamento della batteria auto? Sono in molti a chiederselo, soprattutto quando ci si reca in posti freddi, per esempio in montagna, e magari si è costretti a lasciare l’auto in un parcheggio scoperto, quindi sottoposta a temperature che, soprattutto di notte, potrebbero diventare anche proibitive.

La batteria auto non è eterna

Partiamo da una considerazione: prima o poi le batterie delle auto si scaricano e vanno sostituite. Certo, sarebbe bello non essere presi alla sprovvista, se la batteria si scarica, magari senza dare alcun preavviso. È motivo di grande disagio, soprattutto se si ha fretta o in presenza di condizioni meteo avverse.

Ad ogni modo, prima o poi la batteria è destinata a scaricarsi. Infatti, ha una vita utile, possibilmente valutabile, in media, dai 5 ai 7 anni. Un’auto che sta parecchio ferma, ha più probabilità di incorrere nel problema.

Un classico: si parte per le ferie, si sta via 2 o 3 settimane, si torna a casa e, come prima sorpresa, si trova la batteria dell’auto “a terra”. Non è solo colpa dell’inutilizzo, chiariamolo: lo stato di fermo prolungato non ha certo aiutato.

La batteria soffre il freddo?

La risposta è sì, anche la batteria soffre il freddo. E allora come fare a proteggerla? Si consiglia di far controllare sempre lo stato della batteria ogni qualvolta si vada a fare un tagliando o un controllo.

L’altro accorgimento, se possibile, è ricoverare l’auto in un box, garage, soprattutto se ci si reca in luoghi molto freddi.

Infine, nel caso in cui la batteria si dovesse scaricare, il consiglio è di rimanere calmi: in poco tempo si potrà sostituire.

Ultima modifica: 4 febbraio 2020