Bambino a bordo: due dispositivi per viaggiare in sicurezza

178 0
178 0

Affrontare un viaggio in auto con dei bambini può presentare alcuni ostacoli. Oltre al dover impegnare il bambino per tutta la durata del viaggio, è più che mai necessario preparare il veicolo con appositi strumenti che lo mettano in sicurezza. Vediamo, quindi, i due strumenti più comuni da adottare in queste circostanze per assicurare un bambino a bordo: il seggiolino e il dispositivo anti abbandono.

Come scegliere il seggiolino da auto

Per quanto possa essere comodo tenere il bambino a bordo in braccio, è severamente vietato dal Codice della Strada. Infatti, secondo l’articolo 172, che prevede anche l’uso della cintura per gli adulti, i bambini sotto il 1,50 m devono obbligatoriamente sedere su un sistema di ritenuta assicurato al sedile. Il seggiolino deve essere omologato secondo regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE). Esistono cinque tipologie di seggiolino basate sulla differenza di peso del bambino,

Per questa ragione, il seggiolino deve essere sostituito con il passare del tempo. Inoltre, è importante ricordare che quelli non integrali, ovvero quelli che non prevedono uno schienale, sono utilizzabili solo per i bambini che superano il 1,25 m. Di conseguenza, nella scelta di questo prodotto di sicurezza non solo bisogna tener conto del peso ma anche dell’altezza, non dimenticandosi di sostituirlo alla crescita del bambino.

Bisogna ricordare che, nel caso in cui si voglia posizionarlo sul sedile anteriore, ciò è possibile solo se si tratta di un passeggino omologato per bambini dai 10 kg su. In aggiunta a ciò, l’airbag del sedile del passeggero deve essere sempre disattivato per garantire una condizione di sicurezza anche nel caso in cui questo scoppi.

Dispositivi antiabbandono

L’articolo 172 del Codice della Strada ha cambiato la legge 1 ottobre 2018, introducendo l’obbligo di dispositivi antiabbandono su tutti i tipi di passeggini per bambini inferiori ai quattro anni. Questa modifica ha come obiettivo quello di ridurre i casi di abbandono involontario di minori sul veicoli causati da amnesia dissociativa, cioè una patologia che porta le persone a dimenticare fatti personali importanti. Questo tipo di perdita di memoria non deve essere sottovalutata, in quanto può colpire chiunque abbia attraversato un trauma oppure soffra di forte stress.

Tale dispositivo si occupa di avvisare il conducente tramite un forte segnale acustico nel caso in cui abbandoni il veicolo oppure si allontani troppo lasciando il bambino a bordo. Per poter essere facilmente installati su qualsiasi tipo di seggiolino, viene sfruttata la tecnologia bluetooth poiché permette il collegamento diretto con lo smartphone del genitore. La scelta di rendere questi dispositivi di facile installazione e relativamente economici è dettata dalla volontà di incentivare i genitori ad acquistare ed utilizzare questi sistemi di sicurezza.

In conclusione, è fondamentale procurarsi questi due prodotti al fine di garantire un tragitto sicuro al proprio bambino. Viaggiare in famiglia sarà notevolmente più rilassante.

Ultima modifica: 28 ottobre 2021