Avaria: cosa fare quando la spia motore si accende

2890 0
2890 0

L’avaria del motore è uno dei problemi più seri da non sottovalutare durante la guida. Ecco gli accorgimenti da prendere per non aggravare il guasto.

La tanto temuta accensione della spia dell’avaria, dal colore giallo ambra, rappresenta uno dei peggiori incubi che un automobilista potrebbe incontrare nel corso della propria vita. Questa spia è entrata in vigore nel 2002 con l’introduzione delle norme antinquinamento. Da quell’anno in poi, infatti, tutti i veicoli sono dotati di questa icona sul cruscotto.

A differenza delle altre spie, che indicano in modo preciso la causa del problema, quella dell’aviaria del motore non è così specifica. Ad ogni modo, è possibile rintracciare la causa del guasto in base al ritmo con cui la spia stessa si accende. La spia dell’avaria motore, chiamata anche spia di controllo motore, si illumina ogni volta che si avvia la propria automobile. La durata dipende da veicolo a veicolo, ma non supera mai qualche minuto.

Il problema effettivo insorge quando la spia dell’avaria motore si illumina durante la guida. Un caso simile può verificarsi in due modi diversi. In un primo caso, la spia dell’avaria motore può accendersi in modo ritmico. Nel secondo caso, invece, la spia può rimanere accesa in modo permanente.

Alla luce di questi due possibili eventi, vediamo in dettaglio il comportamento migliore e le cause che hanno generato il malfunzionamento. Se la spia si accende e lampeggia, non farti prendere dal panico e ferma la vettura il prima possibile. L’avaria potrebbe essere più grave di quanto si pensi. La segnalazione indica infatti un difetto a livello del catalizzatore, il quale non riesce ad inviare informazioni corrette alla centralina. Ne consegue, quindi, uno sbilanciamento nel rapporto ossigeno/carburante che, oltre ad aumentare i consumi della vettura, implica un sensibile aumento nelle emissioni di anidride carbonica. Il motore, in un simile contesto, si trova in una situazione di sforzo maggiore e per questo è consigliabile arrestare il mezzo e rivolgersi quanto prima a un meccanico per una diagnosi completa.

Il secondo caso accennato, che avviene quando la spia dell’avaria rimane accesa durante la guida, rappresenta un problema meno serio, ma comunque da non prendere sotto piede. In tale circostanza, l’avaria è dovuta al propulsore del motore il cui funzionamento non rientra più nella normalità. Si tratta ad ogni modo di un altro caso di stress per la vettura ed è quindi consigliabile recarsi quanto prima in un’officina per un controllo. Il rimedio migliore da adottare in una simile evenienza è di non sforzare troppo il mezzo, sebbene sia possibile continuare con la guida.

Ultima modifica: 14 giugno 2018