Autostrada: dove si trovano i principali autogrill

668 0
668 0

Un viaggio lungo o uno breve non fa tanta differenza, perché in autostrada una sosta è sempre consigliata. Che si tratti di un pasto o di un semplice caffè, l’Autogrill è ormai un luogo che si adatta a qualunque esigenza del viaggiatore. I servizi offerti dalle varie catene presenti su tutta la rete autostradale, vanno dalla ristorazione alla cura della persona, allo shopping di qualunque tipo: dall’enogastronomia di qualità, all’elettronica, passando per giocattoli, libri, musica e molti altri prodotti. E l’organizzazione degli autogrill segue una filosofia ben precisa: assicurare una sosta piacevole, in tutti i suoi aspetti, che si traduca anche in una spesa cospicua.

I principali Autogrill in autostrada

Anche dal punto di vista architettonico sono studiati per attirare il viaggiatore e convincerlo prolungare la sosta un po’ più del previsto. E’ dagli anni 50 che gli autogrill, indipendentemente dall’assetto proprietario, seguono questo indirizzo, ma lo sviluppo delle soluzioni non è stato omogeneo in tutta la rete autostradale: è un dato statistico la circostanza che i migliori autogrill si trovino da Roma in su.

Una scelta commerciale, una politica di investimento? Non c’è una spiegazione precisa, ma esiste una sistema di classificazione anche per gli autogrill e quelli stellati (si fa per dire) si trovano a:

  • Modena: qui si trova l’Autogrill Secchia Ovest, che offre un’ottima ristorazione grazie alla commercializzazione di prodotti enogastronomici di eccellenza, derivanti da una collaborazione con Eataly.
  • Piacenza: l’Autogrill Arda Ovest è invece collocato in una struttura rimodernata con servizi innovativi
  • Lodi: qui si trova invece l’Autogrill Somaglia Ovest, i cui servizi igienici sono considerati i più all’avanguardia dell’intera rete autostradale.

I più affascinanti da un punto di vista architettonico restano in ogni caso gli autogrill a ponte. Una soluzione messa a punto alla fine degli anni 50 negli Stati Uniti e subito approdata in Italia. Piacciono così tanto perché, invece di dover realizzare due strutture nei due sensi di marcia, ne viene costruita una unica che serve entrambe le carreggiate, senza trascurare l’impatto visivo.

Dalle grandi vetrate che dominano l’asfalto si ha una sensazione di sospensione rispetto a un mondo che corre. Il primo autogrill a ponte in Italia comparve a Fiorenzuola d’Arda, in provincia di Piacenza. Era il 1959 e Pavesi, che all’epoca si contendeva il controllo totale degli autogrill con Motta, lanciò la sfida, subito raccolta. Dopo 2 anni Motta aprì il suo primo autogrill a ponte a Cantagallo, in provincia di Prato. Vennero poi Novara, Chianti est, Dorno, Montepulciano e tanti altri.

Ultima modifica: 22 ottobre 2018