Auto sotto sequestro: come rottamarla

428 0
428 0

Può capitare di trovarsi nella condizione di essere stati nominati custodi della propria auto sotto sequestro e di avere la necessità di rottamarla. Ebbene non è una condizione facile dalla quale uscire. Soprattutto la procedura, qualora fosse possibile, non sarà indolore sotto il profilo economico.

Liberare l’auto dal vincolo giudiziario o amministrativo, laddove possibile, può costare davvero tanto: non solo l’esborso di una sanzione, che, vedremo, non è minima, ma anche l’estinzione della causa che può aver determinato il sequestro.

Anzitutto proviamo a distinguere i casi che possono portare al sequestro dell’auto. In qualunque delle situazioni vi troviate, sappiate che non è possibile rottamare un’auto sotto sequestro senza una precisa autorizzazione, anche quando le cause del sequestro sono da considerare estinte. In caso contrario potreste incorrere in un reato penale, che si risolve sempre in un processo.

Come svincolare un’auto sotto sequestro

Il sequestro dell’auto può verificarsi per ragioni amministrative e in questo caso si parla appunto di fermo amministrativo. Accade per effetto di un mancato pagamento di tasse ed è un provvedimento che può essere revocato se si procede al pagamento di quanto richiesto dall’Agenzia delle Entrate.

Ma assolutamente, anche nel caso in cui si venga nominati custodi dell’auto sotto sequestro, è possibile procedere alla rottamazione.

Questa operazione comporterebbe infatti lo spostamento, l’uso non autorizzato del veicolo. E qui scatta la denuncia penale. Se vi trovate nell’impossibilità di estinguere i vostri debiti con l’erario, è opportuno che il veicolo venga custodito in un luogo chiuso, anche recintato, comunque non sulla pubblica via.

Auto sotto sequestro per problemi giudiziari

Il sequestro dell’auto potrebbe scattare anche per violazioni gravi o ripetute del Codice della Strada, o anche a scopo cautelare in caso di indagini penali. Nel primo caso, per violazioni gravi si intende per esempio l’uso del veicolo senza copertura assicurativa, o anche con la polizza RcAuto scaduta.

Quando si verifica questa circostanza, procedere alla rottamazione è impossibile se prima non si è provveduto a pagare la sanzione pecuniaria e a rinnovare o sottoscrivere una polizza assicurativa. Men che meno si può disporre del veicolo quando il sequestro ha un carattere penale.

Soltanto un giudice può annullare o revocare il sequestro e restituire il veicolo, che potrà essere così rottamato. Attenzione anche alle possibilità che sono concesse al proprietario quando l’auto sotto sequestro viene affidata in custodia.

Non è possibile rottamare l’auto, ma non è neppure possibile spostarla o rimuoverla da dove si trovava nel momento in cui è stato notificato il sequestro. Anche in questo caso si configura un utilizzo non autorizzato

Ultima modifica: 7 febbraio 2019