Auto o moto: quale scegliere per la città

112 0
112 0

Muoversi in città. Meglio l‘auto o la moto? Come per quasi tutto nella vita, dipende. Se siete di quelli che preferiscono comodità e sicurezza, allora meglio l’auto. Se invece siete di quelli che preferiscono non perdere tempo e soprattutto non dover impazzire per il parcheggio, allora decisamente meglio la moto.

La questione si può analizzare facendo riferimento a tre parametri fondamentali: comodità, costo e consumo, sicurezza.

Comodità. Il criterio della comodità a prima vista potrebbe anche apparire un tantino scontato, ma, sempre nell’ottica del dipende di cui sopra, anche qui non ci possono essere certezze granitiche: può essere che qualcuno ritenga comoda solo ed esclusivamente la soluzione auto: proprio in termini di comodità fisica, nel senso che si sta seduti, al riparo da pioggia e vento e d’inverno ci si può scaldare. E poi c’è anche lo stereo.

Ma se della comodità si ha un concetto un po’ più largo, allora potrebbe anche essere che per qualcuno sia lo scooter ad essere comodo, ma più nel senso di “pratico” che in quello di confortevole. Pratico perché si infila in mezzo al traffico, evita gli imbottigliamenti, non dà grattacapi per il parcheggio.

Costo e consumi. Per quanto riguarda i consumi, anche qui il confronto non è poi così scontato come potrebbe apparire. Certo, in linea di massima la moto consuma di meno dell’auto, ma occorre anche analizzare caso per caso. Bisogna considerare cavalli, cilindrata, se si tratta di mezzi a benzina o diesel, oppure a gpl o a metano.

C’è anche da considerare che mentre sul fronte dei consumi le auto hanno fatto molti passi avanti tecnologici, le moto non sembrano aver tenuto il passo.

E poi c’è anche da dire che spesso la moto invoglia il centauro a una condotta di guida piuttosto aggressiva, sportiva diciamo, il che non fa bene ai consumi.

Se proprio vogliamo andare al nocciolo della questione, però, diciamo che più è il peso da spostare e più si consuma: quindi in definitiva forse è meglio la moto dell’auto.

Tuttavia, anche qui vale più o meno il discorso già fatto per i consumi, nel senso che le case automobilistiche negli ultimi decenni hanno fatto molta ricerca e introdotto molte innovazioni nel campo della sicurezza (basti pensare all’airbag), mentre non sembra di poter dire che ci sia stato un analogo progresso nel campo delle moto.

Ultima modifica: 6 dicembre 2018