Auto impantanata nel fango: cosa fare

215 0
215 0

Avere l’auto impantanata nel fango, specie se si è in una strada che non si conosce, dove magari circolano anche poche persone: se non si ha un buon cavo da traino e un caro amico dotato di un buon mezzo da rimorchio, non deve essere affatto piacevole. Se non siete amanti dell’off road e se non avete una vettura adeguata, questa è decisamente una di quelle situazioni nelle quali si spera di non trovarsi mai.

Liberare prima la marmitta

Se ne può uscire solo se si riesce a fare appello a tutta la calma disponibile di cui ognuno di noi dispone, che sicuramente in quel momento non sarà tanta. Esiste anche il rischio di dover lasciare l’auto così com’è perché la prima cosa che può capitare in queste condizioni è di bruciare la frizione. Prima cosa da controllare, se per una malaugurata sorte doveste trovarvi una una spaziosa e scomoda pozza di fango, è che il tubo della marmitta sia libero; in caso contrario fate di tutto perché lo sia e il motore possa “respirare”.

Poi veniamo a qualche consiglio pratico per uscire dal fango senza rimetterci il fegato e soprattutto la vettura. E’ molto probabile che se doveste ritrovarvi con l’auto impantanata nel fango non disponiate certo degli strumenti minimi per poter uscire da questa situazione: l’ideale sarebbe avere le catene da neve, ma immaginiamo di non averle e di dover creare una condizione di aderenza, sia pur minima, per le ruote motrici. In fondo è una situazione analoga a quella per cui ci si trova bloccati nella neve: l’unica cosa da fare è evitare che le ruote slittino su una superficie così scivolosa.

Calma e… legno

Il fango, se più liquido, potrebbe non essere una grave problema se disponete di pneumatici invernali capaci di drenare. Ma se doveste essere sfortunati e trovarvi in una condizione di melmosità, allora cercate di procurarvi legnetti o rametti che possano essere posizionati sotto le ruote motrici per creare un minimo di aderenza tra battistrada e suolo. Prima di scoraggiarvi, però cercate con un paio di tentativi di andare in retromarcia, dosando moltissimo l’acceleratore. Se però l’auto dovesse slittare, desistete immediatamente.

Un altro sistema molto sbrigativo, quanto efficace, è legare un bastone di legno a una ruota, di modo che sporga un po’ verso l’esterno. Un pezzo di legno, che sia pure un ramo alquanto robusto, si può trovare abbastanza facilmente: legatelo al cerchio di una delle due ruote motrici e avviate lentamente. Il legno farà da pala e vi trarrà fuori dalle sabbie mobili in men che non si dica.

Ultima modifica: 19 febbraio 2019