Auto al mare, come evitare danni a vetri, carrozzeria e tappezzeria

822 0
822 0

Istobal, gruppo spagnolo specializzato in soluzioni per il lavaggio e la cura degli autoveicoli, ricorda che la salsedine del mare e la sabbia della spiaggia possono ossidare e graffiare diverse parti di un veicolo. Consiglia una pulizia regolare nei periodi in cui si va al mare per evitare danni a cristalli, carrozzeria e tappezzeria.

Quando si va al mare, Istobal raccomanda di realizzare almeno una pulizia settimanale del veicolo. Inoltre, insiste sull’importanza di mantenere l’auto pulita per garantire una buona visibilità e non compromettere la sicurezza stradale, specialmente in questa epoca dell’anno in cui gli spostamenti sono più frequenti.

È consigliabile in primo luogo realizzare la pulizia interna del veicolo. Scuotendo e aspirando i tappetini. E utilizzando, inoltre, le macchine lavatappeti per prevenire la comparsa di batteri nell’auto. Quindi è necessario aspirare tutto l’interno del veicolo. Utilizzando soffiatori per eliminare ogni granello di sabbia dagli angoli più reconditi dell’auto.

Se la tappezzeria ha macchie di salsedine, si raccomanda l’uso di schiume secche che penetrano tra i fili del tessuto facendo affiorare lo sporco e contengono una protezione antistatica per proteggere la superficie, rendendo più durevole la pulizia.

Nel caso delle tappezzerie tessili, bisogna applicare il prodotto direttamente sulla tappezzeria. E strofinare con l’aiuto di una spazzola pulita per formare un’abbondante schiuma. Successivamente si risciacquerà con un panno o una spugna inumiditi. Per le tappezzerie in cuoio naturale o sintetico, si polverizza il prodotto sulla superficie da trattare. E si strofina con un panno secco finché la superficie non raggiunga la brillantezza desiderata.

Per realizzare una corretta pulizia esterna di un veicolo con resti di salsedine e sabbia, Istobal consiglia l’uso di programmi di prelavaggio con acqua a pressione per non graffiare la carrozzeria. R poter eliminare tutto lo sporco e ogni resto di salsedine e sabbia. Nei tunnel di lavaggio, sono raccomandabili i programmi di lavaggio completi con acqua osmotizzata nel risciacquo finale. Poiché è priva di particelle e permette una finitura perfetta senza aloni.

E’ fondamentale  un’attenzione alla pulizia di sottoscocca, passaruota, pneumatici e cerchioni. Dove con frequenza si accumulano salsedine e granelli di sabbia. Che contengono resti di sale che possono ossidare gli elementi metallici. L’uso di spazzole nei box di lavaggio a pressione o le spazzole lavaruote dei portali di lavaggio faciliteranno il lavaggio dei cerchioni con un risultato impeccabile.

In questa epoca dell’anno, si raccomandano i programmi di lavaggio con shampoo rimuovi insetti. E le cere per proteggere il veicolo e mantenerlo pulito più a lungo, proteggendolo inoltre dai raggi UV.

Altre raccomandazioni speciali

Parcheggiare di spalle al mare, usare teli copriauto, coprisedili e tappetini di ricambio in estate, sono altre raccomandazioni di Istobal per minimizzare l’impatto della sabbia e della salsedine sul veicolo. Dalla compagnia spagnola si insiste, inoltre, sull’importanza del controllo, in questa epoca dell’anno, della pressione dei pneumatici con verificatori e misuratori della pressione. Tenendo in conto le raccomandazioni del fabbricante ed il carico del veicolo.

Auto al mare, come evitare danni a vetri, carrozzeria e tappezzeria

Ultima modifica: 3 agosto 2018