Auricolari: limiti, utilizzo e raccomandazioni

282 0
282 0

Auricolari sì, auricolari no? La risposta, stando a recenti disposizioni di legge, è molto perentoria. L’obbligo di indossarli c’è e va rispettato. A stabilirlo è infatti l’articolo 173 del nuovo Codice della Strada, in base al quale chi è impegnato nella guida di un veicolo non potrà fare un uso improprio delle cuffie auricolari. Così, abbiamo analizzato questa questione.

Legge e auricolari

 

Si sa che muoversi nel terreno legislativo non è un’operazione facile da compiere. Infatti, se l’impiego di cuffie è bandito espressamente, l’uso dell’interfono bluetooth viene ammesso, sempre secondo l’articolo 173, “purché il conducente abbia adeguate capacità uditive […], che non richiedano l’utilizzo delle mani”. In breve, il dispositivo bluetooth può essere usato con cautela, cercando di limitarne l’applicazione allo stretto necessario. Alla base vi è il pensiero che i rider, come gli automobilisti, hanno l’obbligo di assicurare la massima sicurezza a se stessi e in favore di tutti gli individui implicati nella marcia su strada.

Sanzioni

 

L’altro fronte non è meno perentorio. Le sanzioni sono piuttosto congrue. Si va da un minimo di 148 euro a un massimo di 594 euro. In taluni casi, la rilevazione e la contestazione possono essere immediate. Poniamo il caso di un rider che abbia fatto uso improprio delle cuffie bluetooth. La volante potrà sanzionare la condotta in loco e il rider potrà fornire spiegazioni rispetto alla contestazione che gli viene addebitata. Non tutti i casi prevedono però la contestazione immediata. Per questa ragione, il suggerimento va nella direzione di rinunciare all’uso del telefono cellulare e portare con sé idonee cuffie da usare nei casi strettamente necessari.

Perché questa stretta sui comportamenti durante la guida? In realtà, il nuovo Codice del 2017 nasce dall’esigenza di porre un freno all’elevato numero di incidenti su strada registrato negli ultimi anni. In molti casi, si è trattato di rider sbadati o sotto effetto di sostanze stupefacenti. Tuttavia, il picco più alto pare addursi all’uso sregolato della telefonia mobile: dall’invio di SMS a chiamate effettuate nel pieno della guida.

In definitiva, è tutto proibito allora? Parlare e ascoltare musica è consentito se si usa un solo auricolare, ovvero un dispositivo con idoneo isolante acustico. In breve, per chi non vuole rinunciare ad essere sempre connesso con il mondo, la soluzione c’è e si chiama Bluetooth Bose: un oggetto piccolo e in grado di calzare bene sotto il casco. Unica pecca è il prezzo. Ma se non si resiste al fascino della musica, qualche sacrificio bisogna pur fare!

Ultima modifica: 10 agosto 2018