Assicurazione furto moto: quali elementi valutare

153 0
153 0

La moto, come del resto tutti i mezzi, deve essere assicurata, per lo meno con una copertura RCA. Altrimenti, per lo meno nella teoria – sono infatti sempre più numerosi i casi di veicoli non assicurati che circolano indisturbati sulle nostre strade – non possono circolare. Il che è piuttosto logico: chi circola senza assicurazione furto moto, rappresenta di fatto un pericolo per gli altri automobilisti e, più in generale, per gli altri utenti della strada.

Perché, naturalmente, nel caso in cui dovesse accedere un incidente con un veicolo non assicurato – nel caso in oggetto una moto – gli altri personaggi e veicoli coinvolti non avranno alcuna tutela, perché non potranno rivalersi in nessun modo. Fatta questa doverosa premessa, ed esortando quindi tutti ad assicurarsi, vediamo quali sono gli elementi da valutare quando si deve sottoscrivere una polizza per una moto. Gli stessi elementi – grosso modo – possono anche esser presi in considerazione quando si deve assicurare un’auto.

Assicurazione furto moto, stagionale o annuale?

La domanda, che può sembrare banale, in realtà lo è molto meno quando si tratta di moto. Non sono rari infatti i motociclisti che optano di utilizzare il proprio mezzo solo ed esclusivamente con la bella stagione. In inverno, in altre parole, preferiscono lasciarla a casa, al coperto, magari tutelata in un box. Per quanti soggetti, quindi, l’opzione della polizza stagionale è più che valida: si usa il mezzo – assicurato – solo con le belle giornate estive e primaverili. Se si opta per questa tipologia di assicurazione, però, si deve essere convinti: se l’inverno è mite, se le giornate autunnali sono belle e soleggiate, comunque la stagionalità della polizza resta valida. E la moto, quindi, deve restare ferma, nel box di cui sopra.

Basica o completa?

Detto questo, c’è un altro elemento che si deve considerare in tema di polizze: si vuole assicurare la propria moto solo per il minimo indispensabile – quindi con la RCA – oppure si vuole optare per una polizza più completa, che contempli anche l’incendio e il furto? In questi casi non esiste una risposta univoca, molto fa l’età della moto in questione, la propensione alla spesa del motociclista, il modo e il luogo in cui la moto viene principalmente utilizzata. Ma sono elementi da considerare durante la selezione della polizza giusta, anche perché tante volte la spesa non è poi così esagerata. Ma, almeno, si sta tranquilli a 360 gradi.

Ultima modifica: 6 novembre 2019