Assicurazione auto: cosa sapere

2627 0
2627 0

Chi ha la necessità di rinnovare la polizza assicurativa auto deve tenersi informato sui prezzi e sulle offerte proposte dalle diverse compagnie

Ormai tutte le compagnie consentono di fare un preventivo adatto alle nostre necessità. Che sia su internet o in un ufficio che offre servizi assicurativi, è necessario essere in possesso di alcune fondamentali informazioni per calcolare la nostra assicurazione.

La polizza viene influenzata sia da elementi che caratterizzano il veicolo e quindi la data di immatricolazione, l’alimentazione, la potenza in KW e cavalli, il tipo di utilizzo e il ricovero notturno, sia dalle caratteristiche del cliente che andrà a stipulare il contratto assicurativo; quindi incideranno sul prezzo finale il luogo di residenza (non il domicilio), l’età e il sesso, il numero di anni di patente, le auto possedute e qualora ci fossero stati i sinistri precedenti, che rimangono nello storico ed incidono fino ad un massimo di 5 anni. Come abbiamo già detto è possibile “creare” la propria polizza anche inserendo i dati richiesti sui siti dedicati alla comparazione dei sevizi assicurativi.

Compagnie assicurative con migliori preventivi

Vista l’ampia possibilità di scelta non è possibile non informarsi circa le migliori compagnie (in termini anche di servizi) e i prezzi più vantaggiosi, facendo quindi un bilancio non solo sull’importo che andremo a spendere ma anche sul servizio di cui andremo ad usufruire. Il primo passo quindi che potete fare è quello di consultare siti dedicati al confronto di polizze e relativi prezzi, almeno per avere un’idea chiara sulla cifra di partenza. Successivamente è possibile contattare il servizio clienti del sito o anche dell’assicurazione per eliminare qualsiasi dubbio e avere tutte le risposte che porteranno alla decisione finale di quale compagnia fa al caso vostro. Fate una lista dei siti e se avete tempo consultatene più di uno, la sicurezza non è mai troppa.

Portali online per assicurazioni

Negli ultimi anni abbiamo visto infatti aumentare proprio quei siti che ci permettono di richiedere il preventivo auto in riferimento a quelle che sono le migliori offerte: i siti in questione, (tra i più conosciuti Facile.it e Segugio anche se navigando sul web possiamo trovare tantissimi siti di confronto polizze) ci permettono di inserire quei dati già descritti sopra e ricevere tutti i costi RC Auto a seconda dei vari servizi richiesti (dalla polizza base a furto e incendio, infortuni ecc.) da parte delle principali compagnie assicurative; queste forniscono servizi completi e una consulenza continuativa riguardo a qualsiasi nostro dubbio e perplessità.

È necessario sottolineare che ovviamente i prezzi più convenienti variano a seconda delle caratteristiche sia dell’auto che del guidatore. Tra le compagnie che offrono i prezzi migliori su una scala generale abbiamo: Conte.it, Quixa (gruppo AXA), Genialloyd, Sara.it, Allianz Ras, Directline. Ovviamente potete anche scegliere l’opzione “guardo su internet e vado dall’assicuratore”, per avere un riscontro, una sicurezza maggiore o solo le idee più chiare.

Riguardo poi a quelle che sono le “offerte” da parte delle assicurazioni, è sempre bene chiedere se è possibile usufruire di particolari agevolazioni (che potete chiedere tramite il numero verde della compagnia o anche tramite il servizio clienti del sito di comparazione) ad esempio per sapere se tramite delle modalità di pagamento particolari (carta di credito, bonifico o altro) o tramite l’istallazione del sistema di localizzazione viene effettuato uno sconto sul prezzo finale.

Per neopatentati

Come abbiamo già detto, due delle informazioni richieste già in fase di preventivo sono l’età e da quanti anni è stata rilasciata la patente: questo perché per i neopatentati (primi 3 anni di patente) i costi circa le polizze assicurative sono più alte, considerando sia l’inesperienza sia la probabilità e la percentuale di incidenti. Il neopatentato può usufruire di alcune agevolazioni come ad esempio “ereditare” la classe di merito del proprio genitore, sperando che sia la prima o comunque inferiore alla quattordicesima e quindi avere sicuramente una polizza ad un prezzo non troppo elevato, potendo anche inserire servizi aggiuntivi che diano maggiore sicurezza. Se l’auto utilizzata da genitori e figli è la stessa, è obbligatorio comunicare che il neopatentato utilizzerà l’auto; nel caso in cui decideste infatti di non comunicare questa situazione l’assicurazione non risarcirà il neo-conducente alla guida del veicolo.

Da considerare che per i neopatentati esistono limiti di potenza veicolo (non superiore ai 55 KW/t, limite autovettura pari a 70 chilowatt). Le compagnie che offrono polizze dedicate a questa categoria sono : Allianz, Conte.it, Sax.

Per guidatori esperti

Per i guidatori esperti le regole cambiano, soprattutto, ovviamente, per via dell’età e dell’esperienza. Dai 26 anni in su e con almeno 2 anni di patente per alcune compagnie, la polizza per guidatori esperti permette di risparmiare notevolmente. Importante nel caso di sinistro, essere a conoscenza di tutte le clausole del contratto assicurativo (che cambiano a seconda delle compagnie), al fine di evitare una rivalsa da parte dell’assicurazione per mancanza di caratteristiche (età, anni di patente) necessarie all’adesione alla polizza ad esempio.

Per auto storiche

La possibilità di accedere a polizze mirate non vale solo per il conducente ma anche per il tipo di auto da assicurare. Particolari infatti sono le polizze dedicate alle auto d’epoca. In questo caso l’età del conducente deve essere superiore a 23 anni; alla vettura in questione invece è “richiesta” un’età minima di 20 anni e le condizioni devono essere ottime sia culturalmente che storicamente: per provare che l’automobile possiede gli elementi necessari, questo dovrà essere iscritto all’ASI (Automotoclub Storico Italiano) che provvederà ad accertare la storicità e le condizioni al fine di sfruttare una polizza con un prezzo decisamente inferiore. Una volta accertata lo status dell’auto il conducente potrà presentare la documentazione alla compagnia assicurativa per poter proseguire con la stipulazione del contratto.

Costo annuo e mensile assicurazione auto

La possibilità che offrono oramai quasi tutte le compagnie (anche quelle esclusivamente presenti sul web) è quella di pagare la polizza a rate. Sicuramente un bel vantaggio per coloro che possiedono in famiglia due macchine o più, ma che certamente è da valutare in base al tasso di interesse e alle clausole date dal contratto. Attenzione però, se chiedete un preventivo per scegliere una specifica compagnia assicurativa, il prezzo stabilito inizialmente potrebbe deludervi in fase di rateizzazione

 

Ultima modifica: 30 marzo 2017