Aria condizionata auto: come ricaricarla facilmente

990 0
990 0

Tutti amano godere dell’aria condizionata in auto, poiché grazie ad essa si riesce a sopportare il gran caldo che infuria oppure il gelo che si insinua ovunque. Essa dispone di un condizionatore, dotato di un serbatoio contenente gas, nel quale circola una parte d’aria, inalata dall’esterno, che si riversa nell’intero abitacolo, con temperature più calde o più fredde in base alle esigenze degli automobilisti. Tuttavia, essa può per esaurirsi col passare del tempo, il che non è un dettaglio da sottovalutare, e quali sono i modi per ricaricarla facilmente?

Da cosa si capisce quando sia da ricaricare?

Anzitutto, è bene comprendere quando sia il caso di ricaricarla. Il fatto che dal condizionatore inizino a fuoriuscire malsani odori è segno di una sua repentina fine. Ciò è evidente anche dalla scarsa capacità del condizionatore di riscaldare o raffreddare la vettura, poiché il filtro disidratatore non è più in grado di purificare il serbatoio, bloccando le impurità e filtrando l’umidità, che vengono trattenute in esso. In ogni caso, meccanici e case automobilistiche consigliano una ricarica con una frequenza di almeno 2 anni.

Ricarica fai da te VS ricarica in officina

La ricarica “fai da te” non sempre è consigliata dagli esperti, non perché sia difficoltoso farla, semplicemente perché il meccanico, essendo esperto nel settore, detiene un’attenzione maggiore nella pulizia dell’impianto e nella sua ricarica. In ogni caso, in commercio è possibile trovare degli appositi kit per tale operazione e bisognerà prestare attenzione soltanto alla tipologia di gas da utilizzare, poiché alcuni sono altamente infiammabili.

Ricaricare da sé può essere un risparmio di tempo ed un risparmio economico, ma avere un esperto che verifichi nel dettaglio le condizioni del climatizzatore, il giusto funzionamento delle valvole e l’intero impianto è, in realtà, un grande vantaggio per ogni automobilista e per la propria vettura. Infatti, grazie al supporto di un meccanico, è possibile risolvere ed evitare prontamente problemi di cui, altrimenti, bisognerebbe occuparsi in un secondo momento.

È indispensabile effettuare una revisione anticipata, per evitare di restare senza aria condizionata. Può essere effettuata una revisione ancora prima dello scadere dei due anni di tempo, soprattutto se si tratta di un’auto usata o molto vecchia. Il prezzo cambia sia in base ai modelli delle auto che in base all’operato delle officine; in ogni caso il prezzo non giunge quasi mai ai 100€.

Ultima modifica: 10 settembre 2018