Area b Milano, sono in arrivo le deroghe per gli over 70

275 0
275 0

Come ampiamente prevedibile l’Area b di Milano sta cominciando a evolversi e il Comune della provincia lombarda sta approntando una serie di rettifiche al provvedimento, in modo tale da andare incontro ai cittadini, soprattutto quelli che rischiano di essere maggiormente penalizzati dal giro di vite al traffico su tutto l’anello che circonda Milano.

Over 70: percorrenza permessa per 500 chilometri nell’Area B

Come noto l’Area B di Milano è entrata in funzione dal 25 febbraio scorso con una serie di limitazioni e controlli il cui scopo è quello di ridurre drasticamente il traffico delle auto che entrano ed escono dalla città. Ingresso vietato fin da subito alle vetture altamente inquinanti e con il passare degli anni accessi sempre più ristretti e limitati anche per le vetture a benzina e gasolio di nuova generazione. Via libera invece alle auto pubbliche, a quelle elettriche e ibride.

Nello specifico il Comune di Milano ha avviato una serie di deroghe importanti, tra cui una molto significativa, approvata dal Consiglio Comunale, per consentire 500 chilometri di traffico all’interno dell’Area B ai patentati che abbiano compiuto 70 anni di età: questa deroga è già in essere ed è valida fino al 31 dicembre prossimo.

Nuovo sistema di controllo della Scatola Nera per l’Area B

In precedenza la norma prevedeva che gli Over 70 residenti a Milano avessero 25 accessi alla nuova ZTL fino alla fine dell’anno. Eppure, dalle varie associazioni di automobilisti e dai residenti, è stata presentata statistiche alla mano l’evidenza che i 25 accessi non erano assolutamente sufficienti a soddisfare la necessità di persone anziane, che utilizzano l’auto per motivi di urgenza personale e non più per andare a lavorare.

Di qui la scelta di fissare il tetto in deroga a 500 chilometri e di cambiare anche la metodologia di controllo: si privilegia chi circola poco a chi effettua un certo numero di accessi. Come effettuare il controllo? E qui arriva la vera novità: la deroga sarà concessa solo a chi installerà a bordo del proprio veicolo una “scatola nera” che monitorerà il tracciato del mezzo.
Si tratta di un esperimento interessante che è seguito con attenzione anche da altre città come Parigi e New York che da tempo guardano alle Aree B e C di Milano come a un esempio sul quale modulare i propri problemi di circolazione. 

Se il provvedimento funzionerà verrà esteso da ottobre di quest’anno agli Over 70 che possiedono un veicolo Euro 4 diesel e da ottobre 2020 per gli anziani possessori di un veicolo benzina Euro 1. Infatti a partire da ottobre la circolazione alle auto Euro 4 diesel senza filtro antiparticolato sarà vietata.

L’Area B è attiva in tutti i giorni feriali da lunedì a venerdì dalle 7.30 alle 19.30 e chiude fuori dal territorio comunale le auto benzina Euro 0 e quelle diesel da Euro 0 ad Euro 3, così come le moto due tempi Euro 0 ed Euro 1.

Ultima modifica: 22 maggio 2019