App traffico: quali sono le migliori

3769 0
3769 0

Elenco delle migliori app traffico per Android e iPhone: da quelle che segnalano solo gli eventi stradali a quelle che offrono mappe e navigazione.

Le app traffico sono molto utili perché, una volta scaricate sul proprio telefono cellulare, informano in tempo reale sulla viabilità, permettendo al guidatore di cambiare itinerario e aggirare gli ingorghi.

Anni fa era quasi impossibile prevedere le code; esistevano le statistiche, le segnalazioni sui cartelli autostradali e le giornate contrassegnate dai bollini. Infine, sono arrivati navigatori che, oltre alle indicazioni stradali, forniscono tutte le informazioni sulla viabilità.

Tornando alle app traffico, dobbiamo sottolineare il fatto che nonostante la loro larga diffusione, hanno essenzialmente due punti deboli: l’estrema complessità dell’informazione, cioè nel verificarne l’attendibilità, e il tempo eccessivo che trascorre da quando l’evento viene segnalato al fornitore del servizio, al momento in cui raggiunge effettivamente l’utente.

Scopriamone alcune tra quelle maggiormente diffuse e usate.

Le App traffico più scaricate

 

Vediamo quali sono le tre app traffico più scaricate.

  • Google Maps                                                                                                                                                   Si tratta di un’app planetaria, la cui fascia di download è compresa tra 1 e 5 miliardi. Il gradimento degli utenti è stabile anche se, ancora oggi, a seconda dell’aggiornamento, soffre di problemi tecnici come crash e lentezza. Offre, però, molti servizi gratuitamente.
  • Waze Social GPS Maps & Traffic                                                                                                                 Waze è ormai da tempo l’app numero uno per popolarità in questo settore. E’ arrivata alla categoria 100-500 milioni d’installazioni in Android. Usa la propria comunità di utenti sia come fonte che destinazione delle segnalazioni. Chiunque, infatti, può segnalare un evento stradale e questo diventa subito visibile a tutti. L’apertura a tutti rappresenta il suo grande vantaggio ma anche il suo limite, in quanto ciò comporta mancanza di controllo sulle informazioni.
  • Here Wego                                                                                                                                                     Here Wego  è stata creata da Nokia e ora rilevata dal consorzio di costruttori automobilistici tedeschi. Quest’app offre un pacchetto che comprende la tradizionale navigazione, integrata anche da informazioni aggiuntive su luoghi d’interesse in collaborazione con società di car sharing e database di hotel o ristoranti. I download su Google Play hanno raggiunto la fascia 10-50 milioni.

Le altre app traffico

 

Nonostante non siano le più scaricate, esistono altre app traffico molto utilizzate.

Le principali sono:

  • Michelin Navigation                                                                                                                                       Oltre all’infotraffico in tempo reale, integra una nuova funzione di guida assistita in connessione ad internet, avendo, così, la possibilità di usufruire della funzione di geolocalizzazione in tempo reale e di ricevere gli avvisi di possibili pericoli.
  • My Way-Autostrade                                                                                                                                       Quest’applicazione di Autostrade per l’Italia, nasce per accompagnare i clienti in viaggio con informazioni real time su: traffico, Tutor, telecamere e servizi in autostrada.
  • Sky Way 24                                                                                                                                                     Sky Way 24 monitora la situazione del traffico sulle arterie principali e mette a disposizione un GPS integrato con cui è possibile indicare un raggio entro il quale verificare lo stato del traffico rispetto alla posizione corrente.

Ultima modifica: 25 luglio 2017